header logo

I giallorossi, impegnati con le loro rispettive nazionali, si sono ritrovati, assieme ai loro compagni rimasti nel Salento, per continuare a preparare assieme la sfida contro il Verona per il tredicesimo turno di campionato che si giocherà, lunedì 27 novembre, allo stadio Bentegodi. 

Sono stati dodici i giocatori del club salentino a rispondere presente alla chiamata dei loro rispettivi team. Ma come saranno andati?

Nikola Krstovic (Montenegro)

Per il centravanti montenegrino la sconfitta nell'ultima gara contro l'Ungheria, ha definitivamente infranto i sogni di qualificazione della sua nazionale al prossimo campionato europeo, non rientrando tra le migliori terze che disputeranno i play off a marzo. Per lui due spezzoni di gara, appunto contro l'Ungheria, e Lituania, vinta per 2-0 ma senza riuscire ad andare a segno.

 

Nikola Krstovic
Nikola Krstovic

 

Marin Pongracic (Croazia)

Per lui si è trattato di un ritorno con la nazionale croata, che mancava da giugno 2022. Nonostante ciò, nessun minuto in campo con due sole presenze in panchina nelle gare, entrambe vinte contro Lettonia e Armenia, che hanno permesso ai “Vatreni” di staccare il pass ai prossimi Europei in Germania.

Marin Pongracic
Marin Pongracic

 

Ylber Ramadani (Albania)

Per il centrcampista albanese una sola presenza nella sfida contro la Moldavia, pareggiata per 1-1. Un punto decisivo che ha permesso alla sua nazionale di qualificarsi ai prossimi Europei.

Ylber Ramadani
Ylber Ramadani

Lameck Banda (Zambia)

Nelle prime due partite di qualificazione per i prossimi Mondiali, il giocatore dello Zambia è andato a segno nella sfida contro il Congo, vinta dai suoi compagni per 4-2, fornendo anche un assist mentre in quella contro il Niger, persa per 2-1, ha rimediato un'ammonizione.

Lameck Banda
Lameck Banda

Hamza Rafia (Tunisia)

Per lui una sola presenza nella sfida vinta per 4-0 contro il Sao Tome e Principe, valevole per le qualificazioni ai prossimi Mondiali, nella quale ha segnato anche un gol.

Hamza Rafia
Hamza Rafia

Ahmed Touba (Algeria)

Per il difensore algerino, due panchine con la sua nazionale nelle prime sfide di qualificazione per i prossimi Mondiali nelle gare contro Somalia e Monzambico, entrambe vinte dai suoi compagni.

Ahmed Touba
Ahmed Touba

Medon Berisha (Albania U21)

Per lui una sola presenza, e pochi minuti considerando l'infortunio al volto, nella pesante sconfitta contro la Romania, per 5-0, valevole per le qualificazioni ai prossimi campionati europei di categoria.

Medon Berisha
Medon Berisha

Alexandru Borbei (Romania U20)

Solo panchina, con la sua Romania, nella sfida persa contro la Germania in amichevole.

Alexandru Borbei
Alexandru Borbei

Giacomo Faticanti (Italia U20)

Nelle gare di Elite League, entrambe vinte dagli uomini di Alberto Bollini, contro Inghilterra e Portogallo, per Giacomo una presenza contro i portoghesi e un gol.

Giacomo Faticanti
Giacomo Faticanti

Patrick Dorgu (Danimarca U21)

Con la sua Danimarca U21 ha giocato entrambe le gare, subentrando in una occasione e disputando 90 minuti nell’altra.

Patrick Dorgu
Patrick Dorgu

Rares Burnete (Romania U20)

Per lui solo uno spezzone nel secondo tempo, con la sua Romania, nell'amichevole contro la Germania senza, però, incidere.

Rares Burnete
Rares Burnete

Zinedin Smajlovic (Svezia U21)

Negli impegni giocati dalla sua nazionale, uno spezzone in amichevole contro la Finlandia, vinta dai suoi compagni per 3-0.

Zinedin Smajlovic
Zinedin Smajlovic

 

Verona-Lecce, Live Reaction di Pianetalecce al Pipa di Muro Leccese
Scommesse, “betting partner” in Serie A: un fenomeno in crescita