INCONTENIBILE

Un treno sulla fascia: contro il Milan la miglior partita di Gendrey

Scritto da Andrea Sperti  | 

La migliore partita da quando è arrivato a Lecce. Non abbiamo paura di essere smentiti e lo ribadiamo con fermezza: Valentin Gendrey ieri ha giocato una sfida eccellente, con un primo tempo sublime, perfetto, da grandissimo giocatore, ed una seconda frazione di gioco meno brillante ma comunque all’altezza della situazione.

Dalle sue parti nei primi 45 minuti ha dovuto fronteggiare Theo Hernandez e Rafael Leao, mentre nel secondo tempo la spinta costante di Dest oltreché la qualità sopraffine dell’esterno d’attacco portoghese, salito in cattedra nella ripresa dopo 55 minuti vissuti da spettatore non pagante.

Gendrey ha sfiorato la prima rete in campionato, sarebbe stata anche la prima da quando veste la maglia del Lecce, con un colpo di testa che è finito fuori di pochissimo e che avrebbe portato i salentini sul 3 a 0 nella prima frazione. Su quella fascia, in ogni caso, è parso indemoniato, spingendo come un forsennato dall’inizio alla fine, nonostante Leao non sia un cliente comodo da tenere a bada.

Al quinto minuto, esattamente dopo 60 secondi dal vantaggio giallorosso, ha sventagliato una palla invitante per Di Francesco, mettendolo praticamente a tu per tu con Tatarusanu. L’ex Empoli, però, si è lasciato ipnotizzare dal portiere rumeno ed ha calciato a lato, sprecando una grandissima occasione nata proprio dai piedi del terzino francese.

Nei prossimi giorni dovrebbe arrivare Tommaso Cassandro, un calciatore giovane come Valentin e voglioso di trovare spazio da terzino destro. Gendrey, quindi, dovrà lavorare ancora di più per garantirsi il posto da titolare ma la concorrenza può rappresentare solo uno stimolo a fare meglio ed a crescere sotto ogni punto di vista. 

Le prossime 3 gare saranno decisive per capire dove può arrivare questo Lecce e il classe 2001 dovrà farsi trovare pronto per combattere in campo insieme ai suoi compagni.