header logo

Il nuovo Lecce di Roberto D’Aversa è un cantiere aperto e non potrebbe essere altrimenti. Il mercato è iniziato da poco e, seppur le strategie di Pantaleo Corvino e Stefano Trinchera siano già chiare, la dirigenza giallorossa si sta muovendo con attenzione, per adesso a fari spenti, in attesa che il calciomercato entri nel vivo e si possano compiere affari soddisfacenti sia in entrata che in uscita.
Questa mattina cercheremo di fare il punto ruolo per ruolo, provando ad indicare ciò che manca a questa squadra per essere competitiva, consapevoli del fatto che manca ancora tantissimo al gong finale del calciomercato.

Mercato-Lecce: chi in porta?

Come detto qualche giorno fa, tra i pali non è da escludere un ritorno di Wladimiro Falcone, sebbene la trattativa per riportarlo nel Salento sia tutt’altro che semplice. Per ora, invece, non trovano riscontro le altre voci su possibili numeri uno, con il Lecce che ha in rosa ed a disposizione Marco Bleve e Federico Brancolini, oltre ad i giovani Borbei, Samojaa e Viola che partiranno in ritiro insieme al resto del gruppo.

Mercato-Lecce: chi in difesa?

È di ieri la notizia della cessione di Tommaso Cassandro al Como, in Serie B. Con il suo addio, i giallorossi si ritrovano il solo Gendrey sull’out di destra. Lorenzo Venuti, ex ed ora svincolato, è una possibilità ma di certo non l’unico nome sul taccuino della dirigenza giallorossa. Ilario Monterisi, invece, non dovrebbe far parte della rosa definitiva nemmeno in questa stagione. 
Al centro D’Aversa può contare già su Dermaku, ritornato prima dalle vacanze per ritrovare la forma migliore, Baschirotto, Pongracic, acquistato a titolo definitivo questa estate, e Simone Romagnoli. Probabilmente, a netto di eventuali cessioni, il Lecce dovrà comunque assicurarsi almeno un altro centrale per avere una batteria di difensori competitiva ed all’altezza della categoria. A sinistra, infine, registrato l’addio di Pezzella, ad oggi in rosa c’è il solo Gallo, con Dorgu, giovane della Primavera, pronto a stupire nel ritiro di Folgaria.

Mercato-Lecce: chi a centrocampo?

Tutto dipenderà dall’eventuale cessione di Hjulmand. Se il capitano giallorosso dovesse rimanere, allora questo sembra ad oggi il reparto più completo, dato che lo compongono anche Blin, Gonzalez, Maleh, Helgason e Bjorkengren (questi ultimi due sul piede di partenza), più tanti promettenti ragazzi della Primavera. Berisha, Mcjannet, Vulturar e Samek, infatti, hanno la possibilità di sorprendere D’Aversa e magari meritare la chiamata al piano superiore, in prima squadra, già nella prossima stagione. Il Lecce, in ogni caso, attende anche un possibile ritorno di Remi Oudin, un giocatore che lo scorso anno, da mezz’ala, ha saputo dare un contributo importante alla causa.

Mercato-Lecce: chi in attacco?

Strefezza, Listkowski, Almqvist e Corfitzen a destra, con Banda e Di Francesco a sinistra e Ceesay, Burnete, Persson e Rodriguez al centro. In questo momento è questo il reparto offensivo della truppa di D’Aversa ma durante il mercato molto potrebbe cambiare. L’attaccante gambiano è il più richiesto ma, anche se non dovesse partite, la dirigenza è intenzionata ad acquistare una punta centrale che sostituisca il vuoto lasciato da Colombo.

C’è tanto da fare e questo lo sappiamo. Questa squadra dovrà arrivare pronta alla prima di campionato contro la Lazio e completa in tutto il suo organico il prossimo 31 agosto. Il resto, per adesso, sono solo chiacchere che, se ci fosse la tramontana dei giorni scorsi, sarebbero spazzate via.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"