header logo

Pantaleo Corvino, responsabile dell'area sportiva del Lecce, è stato intervistato da Sportitalia. Queste le sue parole:

"Miracoli con il Lecce? Abbiamo fatto un'impresa quest'anno, siamo molto contenti: salvezza della prima squadra e titolo Primavera, era il massimo che potevamo ottenere. L'abbiamo fatto con la squadra più giovane del campionato, siamo contenti e soddisfatti".

Ci sarà un colpo stile Umtiti, in attacco ma non in difesa?
"Tutto è possibile, fare i nomi però è difficile. Ci sono le idee, poi dobbiamo trasformarle in fatti e sai che non è facile. Fare i nomi è impossibile per tanti motivi. Speriamo che possano concretizzarsi le nostre idee".

Hjulmand: Milan, Lazio o destinazione a sorpresa? 
"Mi sarei meravigliato se non ci fossero stati interessi, italiani e stranieri per il ragazzo. Non posso smentirli: speriamo di raccogliere veramente quanto vale il ragazzo. Quello che chiediamo risponde alle qualità del ragazzo, dimostrate sul campo".

Quali innesti per la salvezza? 
"Queste imprese il responsabile le condivide sempre con chi è vicino e con la società, siamo stati veramente tutti bravi. Io ti posso dire che parliamo di tutto tra di noi, pur sapendo che le nostre risorse sono all'ultimo posto in Serie A. Questo, però, non vuol dire che non potremo scalare le posizioni. Pongračić sta facendo le visite mediche, abbiamo raggiunto l'accordo con il Wolfsburg Il ragazzo, pur di essere con noi a Lecce, ha ridotto il suo ingaggio di parecchio prolungando per diversi anni. Lui ha fiducia in noi e lui ha fiducia in lui. Possiamo dire che anche Pongračić sarà un giocatore del Lecce a titolo definitivo per l'anno prossimo".

Baroni poteva salutare meglio? 
"Con Marco ci siamo lasciati abbracciandoci, in due anni ci ha portato in Serie A ed ha raggiunto una salvezza. Ha fatto delle considerazioni che non coincidevano o però con le nostre risorse e possbilità. Pur avendo voluto ripartire dalui, non è stato possibile per queste sue considerazioni. Abbracciandoci, ci siamo detti buona fortuna entrambi”.

Supercoppa Primavera ad Agosto al Via del Mare, in diretta esclusiva su Sportitalia: "Questa Primavera ha meritato, pur non avendo avuto i consensi dagli addetti ai lavori. Se si vince vuol dire che ci sono dei valori e dei meriti. Andare a trovare i giocatori fuori? L'ambizione della Primavera è creare risorse per la prima squadra: se i ragazzi non si possono prendere in Italia, si va all'estero".

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"