SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
COME SEMPRE

Lecce, segui la tua storia e conquista la promozione al Via Del Mare

Scritto da Andrea Sperti  | 

Che il Lecce potesse ottenere la promozione in quel di Vicenza non ci abbiamo mai creduto davvero. Conosciamo la sua storia, sappiamo le debolezze di una squadra che ha la sofferenza nel suo DNA.

A dir la verità, però, il gol di Strefezza ci aveva illuso. Nell'attimo di lucidità tra la rete del brasiliano ed il petardo, con conseguente sceneggiata di Contini, ci abbiamo creduto davvero. Abbiamo pensato che questa squadra fosse maturata ed avesse finalmente deciso di chiudere la pratica alla penultima, senza dover per forza arrivare agli ultimi 90 minuti per giocarsi il proprio destino. 

Certo non ci aspettavamo che accadesse tutto quello che poi è successo e nei 30 minuti finali abbiamo vissuto con la consapevolezza che ogni cosa stava tornando al suo posto e che la sfida contro il Pordenone fosse nuovamente decisiva.

Abbiamo dato uno sguardo alla nostra storia e abbiamo visto come il Lecce abbia conquistato le ultime 5 promozioni tutte in casa al Via Del Mare, quasi a voler rendere merito a tutti i tifosi giallorossi che sostengono i salentini tra le proprie mura.

L'ultima promozione del Lecce in trasferta risale alla stagione 1998-1999 ed è stata ottenuta allo stadio Bentegodi conto il Chievo Verona. Da quel momento in poi i salentini hanno conquistato altre 5 promozioni ma tutte sono arrivate grazie anche alla carica di almeno 30000 spettatori del Via Del Mare.

Lecce-Palermo 3 a 0

Il gol di Camorani, poi quelli di Giacomazzi e Bojinov a sigillare una promozione incredibile. L'impianto leccese quella sera era incandescente, come dimostra l'invasione di campo a pochi minuti dal termine della partita. Chi c'era ricorda una magia nell'aria, un profumo di A che si respirava già parecchie ore prima del match. 

Lecce-Albinoleffe 1 a 1 

Se chiudiamo gli occhi ci pare di sentire ancora il boato al gol di Abbruscato, una rete fondamentale perchè ha messo poi la partita in discesa. L'Albinoleffe era invitata al suo appuntamento con il destino, ma di fronte ha trovato una formazione arcigna, che voleva conquistare la Serie A a tutti i costi, soprattutto dopo averla persa a causa di un derby contro il Bari alla terzultima giornata.

Lecce-Sassuolo 0 a 0

Il Lecce di De Canio ha dominato quel campionato ed alla fine ha festeggiato solo all'ultima giornata, alzando per la prima volta nella sua storia la Coppa Ali della vittoria, quella che vince la formazione prima in classifica nel campionato di Serie B. Quella squadra non era costretta ad ottenere subito la promozione ma ha saputo reagire ai momenti difficile, compattandosi insieme a tutto l'ambiente. 

Lecce-Paganese 1 a 0

L'urlo di gioia al fischio finale lo hanno sentito anche a 100km di distanza. Lecce voleva tornare in Serie B dopo 6 anni infernali ed ha ottenuto una promozione sudata e complicata come sempre nella sua storia. La vittoria con la Paganese è bastata per mettersi alle spalle tante stagioni piene di delusioni ed iniziare un nuovo percorso nel calcio che conta. Questa è l'unica promozione degli ultimi 25 anni ottenuta alla penultima giornata, senza dover aspettare gli ultimi infuocati 90 minuti. 

Lecce-Spezia 2 a 1

L'ultima promozione in Serie A è arrivata sempre all'ultima giornata contro i liguri allenati all'epoca da Pasquale Marino. Il Lecce anche in quelloccasione ha subito incanalato la partita sui binari giusti ma alla fine ha dovuto sudare per evitare la rimonta degli ospiti, che avevano accorciate le distanze con un gol di Capradossi.

Insomma signore e signori. Preparatevi. Venerdì il Via Del Mare ha in mano la sua solita penna magica e vuole scrivere un altro finale all'altezza della sua storia. Chiunque sarà allo stadio dovrà essere consapevole solo di una cosa: questa squadra va spinta al successo, lo merita tutto il Salento.  


💬 Commenti