header logo

Dopo un inizio di campionato a dir poco esaltante, con il successo in rimonta per 2-1 contro la Lazio e la prima vittoria alla prima giornata di campionato da quando gioca in Serie A, il Lecce di D’Aversa inizia la settimana che lo porterà al prossimo impegno ufficiale contro la Fiorentina, allenata da Vincenzo Italiano, allo Stadio Artemio Franchi di Firenze valevole per la seconda giornata di Serie A.

Come ci arriva la Viola alla sfida contro il Lecce?

La Fiorentina, è reduce dalla vittoria in trasferta contro il Genoa per 4-1, grazie ai gol di Biraghi, Bonaventura, Nico Gonzalez e Mandragora, ricevendo i complimenti dallo stesso allenatore che ha dichiarato di ritenersi “soddisfatto della prova offerta dai ragazzi, dimostrando grande personalità e maturità nonostante l’entusiasmo della squadra avversaria e del suo popolo”.

Prima della gara di campionato contro i giallorossi, la Viola scenderà in campo giovedì sera contro il Rapid Wien, per il Play Off di Conference League.

Il mercato

Il mercato della Fiorentina è ancora in continuo movimento: al centro di esso infatti “ballano” le cessioni di Amrabat, sulle cui tracce c’è il Manchester United, e Jovic che non compare nella lista UEFA. In estate sono arrivati Beltran, dal River Plate, e Nzola, dallo Spezia, per rinforzare il reparto offensivo ma anche Arthur dalla Juventus, Parisi dall’Empoli e l’ultimo in ordine di arrivo Mina dall’Everton che rinforzano la rosa, rendendola ancora più competitiva rispetto alla passata stagione.

Nico Gonzalez

Tra i giocatori da tenere sott'occhio per la sfida di domenica sera, ci sarà sicuramente Nico Gonzalez. Arrivato nel luglio del 2021, con la maglia Viola ha totalizzato in 82 presenze 23 gol e 14 assist. Lo scorso campionato è andato a segno 6 volte. Abile nell’uno contro uno e dotato di buona intelligenza tattica, Nico Gonzalez può occupare diverse zone del campo sia come esterno di attacco ma anche come prima punta in casi di necessità. La sua imprevedibilità e la sua velocità dovranno essere costantemente “monitorate” dai difensori giallorossi, al fine di evitare pericoli per la propria retroguardia difensiva.

Probabili formazioni

A poco meno di una settimana dall’inizio della sfida e con un incontro di Coppa nel mezzo, è difficile riuscire a prevedere la formazione che manderà in campo Italiano.

Da quello che si è visto nell’ultima uscita stagionale, però, in porta dovrebbe essere confermato Terracciano; al centro della difesa Ranieri e Milenkovic con capitan Biraghi sulla corsia laterale di sinistra e uno tra Kayode e Dodò su quella di destra; a comporre la cerniera di centrocampo Mandragora e Arthur con Brekalo, Bonaventura e Nico Gonzalez in vantaggio sugli altri alle spalle dell’attaccante che dovrebbe essere uno tra Nzola e Beltran.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"