header logo

Patrick Dorgu è sulla bocca di tutti. Il talentino danese del 2004 non passa inosservato agli occhi dei grandi club i quali osservano con attenzione le prestazioni del ragazzo, sondando il terreno per un'eventuale trattativa con la società di via Colonnello Costadura. N

el corso dell'ultima puntata di Inconvocabili è intervenuto il giornalista Luca Rosia (noimilan.it), rilasciando alcune dichiarazioni circa un possibile interessamento del club rossonero al numero 13 giallorosso:

In questo momento il titolarissimo è Theo Hernandez con Alex Jiménez che può giocare in quel ruolo. Difficile prevedere il futuro nei prossimi mesi ma onestamente non credo che il valore del ragazzo e le richieste del club salentino siano conformi alle disponibilità del club, soprattutto in considerazione delle priorità della società nella prossima sessione di mercato, riguardanti il sostituto di Kjaer e il ruolo del centravanti.

Il pensiero di Corvino

Dorgu rappresenta un potenziale di enorme prospetto per il futuro del club giallorosso e lo stesso Corvino, in una recente intervista, ha sottolineato quanto la società si affidi alle sue qualità e al suo modo di giocare, spesso determinante nelle partite disputate:

Sicuramente non posso dire che con Dorgu andremo in perdita. La società avrà un bel profitto perchè è una potenzialità importante come altri giovani che sono nel Lecce.

La stagione di Dorgu

Patrick Dorgu
Dorgu che esulta assieme ai compagni dopo Lecce-Fiorentina di quest'anno

Fino ad ora Patrick è sceso in campo in ben 26 occasioni, tra campionato e Coppa Italia, segnando un gol decisivo nella sfida giocata al Via del Mare contro la Fiorentina e vinta nei minuti finali per 3-2 proprio grazie a una sua rete. Anche nell'ultima partita, giocata contro la Roma, non si è comportato affatto male e sebbene sotto porta non sia riuscito a concretizzare nel migliore dei modi una nitida occasione, calciando a lato da posizione ravvicinata, nel complesso il suo voto va oltre la sufficienza per impegno e partecipazione messa in campo. 

Con il nuovo assetto tattico del tecnico Gotti, sarà interessante vederlo all'opera e dobbiamo dire che il ruolo di esterno di centrocampo gli dona bene, duettando e trovandosi in simbiosi con il compagno di fascia Gallo. Adesso la sfida di San Siro contro il Diavolo nel più classico dei Davide contro Golia con il ragazzo pronto a dimostrare, ancora una volta, di essere all'altezza dell'intero contesto che lo circonda. Il mercato presto chiamerà e il Lecce sarà pronto a fissare le sue condizioni.

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Déjà vu Milan-Lecce alla 31esima giornata: ecco quando