header logo

Indubbiamente protagonista di questo biennio a Salerno, al centro di una meravigliosa rinascita, al punto da pensare ad un rientro in Nazionale, Antonio Candreva è lo spauracchio da evitare nel prossimo match previsto Domenica sera al Via del Mare, quello che vedrà contrapposte Lecce e Salernitana.

Candreva è davvero una bestia nera per il Lecce?

Paura legittima quella per il campione della Salernitana da parte dei tifosi del Lecce, soprattutto alla luce delle ultime magie confezionate dal calciatore che quest'anno viene impiegato come mezza punta alle spalle di Dia nel 3-4-2-1di Sousa. Ma il rapporto tra il centrocampista ed i giallorossi non è poi così conflittuale. 

Sono 8 i precedenti tra il calciatore romano e il Lecce e solo un gol alle spalle, quello del 4-0 inflitto nella stagione 2019-2020, l'anno del ritorno in Serie A del Lecce dopo l'inferno della Serie C. Negli altri match invece la sua prestazione, se non anonima in campo, lo è stata ai fini del tabellino ad esclusione di due ammonizioni guadagnate quando vestiva le maglie di Parma e Inter.

Candreva è stato vicino a vestire la maglia del Lecce?

La risposta è SI. Forse qualcuno non lo ricorderà, ma nel 2006 il Lecce era allenato da Zdenek Zeman ed il boemo nelle varie conferenze stampa aveva espresso parole d'elogio per due che all'epoca erano giovani calciatori in rampa di lancio: i due Antonio, Candreva e Floro Flores. Il secondo per un certo periodo era anche svincolato, mentre il primo era uno dei talenti espressi dalla Ternana dell'epoca. Erano tanti i rumors dell'epoca attorno al talento romano ma poi alla fine non se ne fece nulla. 

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"