GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
SUL TALENTO

Sticchi Damiani: "Gonzalez? Campionato strepitoso. Resta umile nonostante l'improvvisa notorietà"

Scritto da Redazione  | 

Sono insistenti i rumors di mercato provenienti da Napoli che riguardano un interessamento del DS Giuntoli per Joan Gonzalez, centrocampista classe 2002 del Lecce.
Il presidente Sticchi Damiani è stato intervistato da Radio Kiss Kiss e, in merito al talento spagnolo, si è espresso in questi termini.

INCEDIBILI
"Come abbiamo affermato l’altro giorno in conferenza stampa assieme ai nostri direttori a gennaio i nostri gioielli, i giocatori che stanno facendo bene e si stanno mettendo in mostra, resteranno a Lecce. È inutile dunque fare ipotesi di mercato“.

GONZALEZ
"Questo ragazzo sta facendo un campionato strepitoso. L’anno scorso era in Primavera, quest’anno è titolare in Serie A e ciononostante ha avuto un impatto davvero importante con la categoria. Ha personalità, tutto sembra tranne che un 2002. Si sta facendo apprezzare molto, resta umile nonostante quest’improvvisa notorietà“.

In queste ore il Lecce sta discutendo il rinnovo contrattuale dell'ex Barcellona, arrivato nell'estate del 2021 e tutt'ora con uno stipendio da Primavera. I salentini, sebbene vantino un'opzione unilaterale per il rinnovo, stanno trattando con l'entourage del ragazzo un rinnovo a cifre da Serie A.
Ne ha parlato Corvino negli scorsi giorni:

“Gonzalez ha un contratto che scade nel 2023, ma ha un'opzione. Pur avendo un'opzione a costi di primavera, stiamo lavorando per cercare di blindarlo”.

L'intenzione del Lecce è dunque quella di blindare Gonzalez, respingendo eventuali forcing di mercato a gennaio e prolungando il rapporto contrattuale con termini soddisfacenti per entrambe le parti.
Il canterano resterà sicuramente nel Salento fino a giugno e sarà al servizio di Baroni nell'assalto all'obiettivo salvezza. In questi mesi, se dovesse trovare continuità di prestazioni, il suo valore aumenterebbe ulteriormente. 

“In estate non ci saranno incedibili” - ha concluso Corvino, che dunque ha aperto alla possibilità di monetizzare con le cessioni dei propri talenti, ma solo a campionato finito.