header logo

Paolo Foresio, assessore al comune di Lecce con delega all'edilizia sportiva e allo sport, è stato ospite della trasmissione “PL Night show” andata in onda ieri sera sul canale Twitch di Pianetalecce.

Sul discorso Giochi del Mediterraneo e sui fondi che verranno versati al Comune di Lecce, Foresio ha spiegato: “È un lavoro iniziato circa 2 anni fa col comune di Taranto e la Regione Puglia, ma anche con organizzazioni nazionali come CONI e ministero dello sport. È stato un lavoro lungo, di mediazione politica. Un paio di anni fa lavorammo per portare a Lecce la manifestazione. Poi si pensò subito allo Stadio Ettore Guardiniero per poter intervenire con un restyling importante. Un anno fa circa c'è stato un brusco rallentamento, ma oggi possiamo dire con serenità che la struttura commissariale incontrata giovedì a Taranto si è dimostrata disponibile. Ha confermato la dotazione di 14 milioni di euro per Lecce, nello specifico 11.3 per il Via del Mare e 2.7 per il palazzetto dello sport di Piazza Palio”.

Foresio prosegue: "La gara deve essere fatta entro febbraio 2024, parliamo di poco. La progettazione definitiva deve essere pronta entro questo Natale. Gli stadi inclusi nei Giochi del Mediterraneo saranno Taranto, Brindisi, Francavilla Fontana e Lecce. La gara la farà lo stato, mentre per i palazzetti più piccoli la gara la farà il comune. A fine gennaio 2026 gli impianti dovranno essere pronti e collaudati, sono moderatamente fiducioso sul fatto che si possa andare lisci sui tempi. È un'occasione unica. La reazione del Lecce? Grande gioia. Questi mesi di silenzio hanno creato ansia chiaramente, avevamo paura potesse essere messo in discussione il finanziamento di Lecce. Il presidente Sticchi Damiani è stato molto contento, ci aggiorneremo subito dopo la partita odierna, per vederci magari giovedì o venerdì”.

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"