SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
CALCIOMERCATO

“Il punto di PL”: Asencio, Calabresi e la ricerca di un nuovo difensore

Scritto da Pierpaolo Verri  | 

Il punto di PL” è la nuova rubrica per restare aggiornati e non perdere nulla sulle trattative del Lecce nella sessione invernale di calciomercato. Con due appuntamenti settimanali faremo il punto della situazione sul mercato in entrata e in uscita, riassumendo costantemente e in poche righe tutto ciò che c’è da sapere sulle trattative di mercato che vedono protagonista la società giallorossa.

ASENCIO

Raul Asencio è ancora bloccato in Spagna, in attesa di negativizzarsi dopo aver contratto il Covid-19. Il suo arrivo in giallorosso non è mai stato in dubbio, tant’è che la società ha già fissato le visite mediche di rito prima di procedere al suo tesseramento. La conferma è arrivata anche da Pantaleo Corvino nella conferenza stampa in tema mercato tenuta a inizio settimana: “Siamo vicini a prenderlo – ha detto riferendosi alla possibilità dell’innesto del centravanti - ma siamo nella situazione, purtroppo, in cui uno stato di malessere può rinviare l’arrivo di un calciatore”. È solo una formalità, pertanto, ma sarà Asencio il nuovo centravanti del Lecce.

CALABRESI

Sembrerebbe essere tornato il sereno fra il Lecce e Arturo Calabresi. Nelle scorse settimane, il difensore scuola Roma aveva manifestato alla società salentina la volontà di cambiare squadra per trovare maggiore impiego e il Brescia era la sua destinazione favorita. 

Il Lecce, tuttavia, non aveva e non ha nessuna intenzione di cederlo e, dopo un colloquio fra le parti, negli ultimi giorni la situazione sembra essere rientrata. Il Brescia, infatti, ha cambiato obiettivo e nelle ultime ore ha ufficializzato il ritorno di Sabelli sulla fascia destra. Calabresi, pertanto, dovrebbe restare a Lecce per dare il suo contributo alla causa della squadra allenata da Baroni.

DIFENSORE CENTRALE

Pantaleo Corvino è stato piuttosto chiaro in conferenza stampa. In difesa la coperta è corta e ci sono soltanto tre marcatori – Lucioni, Dermaku e Tuia – a spartirsi due maglie da titolari. Le uscite di Meccariello e Bjarnason costringono il Lecce a guardarsi intorno alla ricerca di un quarto centrale per completare il reparto.Il discorso sul centrale in entrata, peraltro, è strettamente collegato alla situazione Calabresi. Quest’ultimo, infatti, è un elemento affidabile e di esperienza, che può giocare sulla fascia destra ma all’occorrenza anche al centro della difesa. La conferma di un jolly di sicuro affidamento come lui, di conseguenza, permetterebbe alla società salentina di andare sul mercato andando alla ricerca di un centrale giovane con margini di crescita in prospettiva futura.

PAGANINI-VERA

Luca Paganini non rientra nei piani del Lecce ed è sul mercato. Al momento non trovano riscontro le voci di un interesse dell'Ascoli: il dato di fatto è che, ad oggi, non sono state pervenute offerte concrete per il laterale ex Frosinone.

Discorso simile vale anche per Brayan Vera: il terzino colombiano è sul mercato ma al momento non si segnalano società interessate al suo profilo.


💬 Commenti