header logo

Marco Baroni è il nuovo allenatore della Lazio. Presto arriverà l’ufficialità, ma il tecnico toscano ha già trovato l’accordo con il presidente Claudio Lotito, sulla base di un biennale.

La grande occasione 

Per lui questa rappresenta una grandissima occasione, il treno che passa solo una volta nella vita. Dopo le due clamorose salvezze ottenute con Lecce e Verona, il tecnico adesso vuole provare un’esperienza diversa, che gli permetta di lottare per traguardi ancora più stimolanti. Certo, la pressione della piazza sarà maggiore, soprattutto visto che i tifosi non lo stanno accogliendo propriamente di buon grado.

La scelta di Lotito certamente non può dirsi esaltante; Baroni non ha mai lottato per un posto ad alta quota e, se dovesse diventare il tecnico della Lazio, farebbe il suo esordio in una competizione UEFA come l‘Europa League.

#NoBaroni

Dopo l’addio di Sarri e Tudor, i laziali speravano in un nome forte e su X stanno manifestando il proprio dissenso. L’hashtag “NoBaroni” è in tendenza, nello specifico quinto nella categoria sport, ed è stato digitato oltre 2500 volte.

Curva Nord Lazio

Il comunicato della Curva Nord biancoceleste

A tal proposito, la Curva Nord ha espresso il suo dissenso attraverso un comunicato. Ecco di seguito il testo integrale: 

Siamo arrivati al culmine di questo teatrino! I tifosi della Lazio, per amore e solo per amore di essa, non accettano un ridimensionamento di nessun genere! In un calcio dove tutte le società si responsabilizzano e puntano a una crescita a 360 gradi, la nostra Lazio si trova ostaggio di una gestione volta unicamente ad esaudire gli interessi personali di Claudio Lotito.

Non accettiamo questa gestione mediocre e, come difensori della Nostra Lazio, abbiamo il dovere di prendere posizione, noi, come tutti i tifosi stanchi di questa dittatura, abbiamo il dovere di presenziare e dimostrare pacificamente tutto il nostro dissenso.

Tutti avrete finalmente modo di dare concretezza alle migliaia e migliaia di critiche che hanno riempito i social in questo periodo, tutti avrete modo di dimostrare il dissenso con la vostra presenza verso questa gestione provinciale che nessuno di noi si merita, che la città non si merita.

Tenetevi pronti per dare vita alla più grande manifestazione di dissenso mai avvenuta nell’ambiente sportivo romano. Non prendete impegni per il prossimo weekend…

Insomma, una situazione non semplice da gestire dal punto di vista ambientale, ma Baroni penserà soltanto a lavorare duro per convincere i tifosi della bontà del suo operato. 

Il Picerno ha scelto il suo allenatore: è l'ex Lecce Tomei
Roma: gli occhi su Wladimiro Falcone, ma il problema è il prezzo