GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
IN CONFERENZA

Baroni: "Risparmiare energie? Non voglio sentirne parlare: serve la partita perfetta"

Scritto da Filippo Verri  | 

L'allenatore dei giallorossi Marco Baroni ha parlato in sala stampa alla vigilia di Lecce-Atalanta.

"Umtiti si è allenato ieri parzialmente e oggi ha fatto quasi tutto. Sta bene e domani si farà una chiacchierata per capire la situazione anche avendo dopo un'altra partita.
L'Atalanta è la più forte di tutte, ha vinto 5 gare su 6 in trasferta. È una partita difficilissima e deve essere uno stimolo in più. Occorrerà grande determinazione e attenzione, non timore e rispetto. Ci occorre un'altra prestazione come quella fornita ad Udine, dove abbiamo messo in difficoltà gli avversari su un campo complicato.

A Udine ho ritrovato quello che avevo detto alla vigilia della partita, c'è stato maggiore coinvolgimento offensivo di terzini e mezzali. Pressione più alta e ritmo: è la partita che il Lecce deve fare senza calcoli. Noi dobbiamo andare forte e solo così si riesce a mettere in difficoltà l'avversario. 
Ricerchiamo la prestazione perfetta.

Colombo? Non misuro l'attaccante per il gol. Al di là del gol ha fatto un'ottima partita, sto valutando perchè Ceesay è stato quello utilizzato di più in questo momento. Aspettiamo Persson che ci potrà dare una mano.

Pongracic sta bene, abbiamo fatto strumentali ed era solo un'infiammazione che è passata attraverso riposo. Si è allenato ed è assolutamente disponibile. Ancora qualche dubbio c'è perchè voglio valutare le partite così ravvicinate. Bisogna andare forte ed i subentranti devono andare ancora più forte. Loro metteranno ritmo, noi non possiamo essere al di sotto di questo. Il nostro sistema di gioco è basato sul movimento, l'Atalanta utilizza molto bene l'ampiezza e dobbiamo essere bravi a controbattere. 

Gallo? I ragazzi devono avere un determinato atteggiamento mentale, non devono aver paura, devono pensare a giocare. Pezzella sta bene e sta mordendo il freno. Gallo è cresciuto nella tranquillità della gestione palla e questi sono step che i ragazzi giovani un poco pagano.

Risparmiare le energie per la Sampdoria? Fermi, non voglio sentirne parlare. In questa partita ci sarà da correre forte, guai a fare calcoli. Se sbagli di atteggiamento l'Atalanta ti asfalta, non possiamo sbagliare.

Meno punti in casa? È un dispiacere. In casa giocare è stato meraviglioso sia per presenza che per incitamento. Non fare punti è un dolore, vogliamo regalare gioie ai nostri tifosi.
Quota salvezza bassa? Sarebbe uno spreco di energie fare calcoli. Questo campionato poi è anomalo, si avvicina una sosta molto lunga. Tutto ciò che ti allontana dalla crescita quotidiana è una perdita di energie e tempo.

Tre pali nelle ultime due partite? Noi trasformiamo tutto ciò che ci serve in energia, non bisogna parlare di episodi. È importante essere andati al tiro anche dalla distanza. Scelta negli ultimi metri vuol dire non avere paura. Dobbiamo ripetere queste situazioni.

Cambiare il centrocampo? Vediamo, se partiranno questi sicuramente non andranno in fondo quindi chi entra deve andare dentro forte. Abbiamo soluzioni."