GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
CAMPIONATO

Dalla Cremonese alla Sampdoria: tanti scontri diretti e partite esaltanti

Scritto da Stefano Sozzo  | 

Siamo tutti in fermento in attesa di rivedere il Lecce. Ora che la sosta è quasi terminata, che gli azzurri hanno finito i loro impegni vista l’assenza dal prossimo mondiale in Qatar, il campionato riparte. La troupe di mister Baroni dovrà affrontare un tour de force dalla gara contro la Cremonese a quella contro la Sampdoria del 12 novembre. Il calendario sarà complesso ma non troppo considerando gli impegni e le squadre da affrontare. 

Si inizia con uno scontro diretto, in casa per giunta. Una partita da punti pesantissimi. Ci siamo lasciati con la bellissima prestazione di Salerno condita da tre punti importanti in uno stadio difficile da espugnare. I grigiorossi saranno una brutta bestia da affrontare ma il Lecce ha in serbo le giuste armi per far male. Dopo la Cremo, si andrà a Roma. La squadra di Mourinho è una delle big di questo campionato. Difficile da giocare, quadrata quasi quanto il Lecce. Le individualità possono fare male. Come al solito, il Lecce giocherà con le proprie potenzialità e con il suo modo di fare calcio. Sicuramente, la cornice di pubblico sarà emozionante. Sarà un bello shock per i nostri giovani.

Si tornerà a casa per affrontare la Fiorentina. Sarà una partita ricca di emozioni soprattutto per il Direttore Corvino. La squadra di mister Italiano esprime un buon calcio anche se in questa prima parte del campionato è ancora alla ricerca della propria identità. Il 23 ottobre, i giallorossi faranno visita al Bologna. La squadra dell’ex Mihajlovic, ora affidata a mister Thiago Motta, ha attualmente gli stessi punti del Lecce. Parlandone oggi, potremmo dire che quello di fine ottobre sarà un altro scontro diretto. Si chiuderà il mese delle castagne con la Juventus in casa. La squadra bianconera ha dimostrato tanti, tantissimi problemi in questo avvio di stagione. Purtroppo, la partita contro i piemontesi sarà più in là e la sensazione è che fino ad allora la Juve cambierà registro o allenatore. Praticamente, nel mese di ottobre, il Lecce affronterà due scontri diretti, due partite proibitive ed una giocabile. 

Nel mese di novembre si disputeranno tre gare di cui due ravvicinate prima dello stop per i mondiali. Il 4 novembre si andrà a fare visita all’Udinese e dopo cinque giorni si tornerà al Via del Mare per affrontare l’Atalanta. Le abbiamo indicate insieme perché queste due partite, guardando la classifica ad oggi, saranno le più difficili. Sono entrambe squadre fisiche, atleticamente devastanti. In questo periodo asfalterebbero chiunque, però, come abbiamo avuto modo di constatare, il Lecce, proprio in queste partite, non si fa mettere sotto. Chiude il trittico di novembre, la partita al Marassi contro la Sampdoria. I liguri sono in affanno, mister Giampaolo ha non poche difficoltà. Anche questo, potenzialmente, sarà uno scontro diretto. Questa carrellata di giornate darà spazio a tante tipologie di partite. Contro le big ma anche contro squadre alla portata. Il Lecce ha le armi per sorprendere.