header logo

di Francesco Romano e Filippo Verri


Da diverse ore è noto l'obiettivo di Corvino e Trinchera per l'attacco del Lecce: Nikola Krstovic. Si tratta del centravanti del Montenegro, classe 2000 di proprietà del DAC Dunajska Streda, società calcistica slovacca che da due stagioni svolge le qualificazioni alla UEFA Conference League. Nei preliminari disputati nell'estate del 2022, il calciatore ha segnato 5 gol in 6 partite.

È una trattativa confermata, ma c'è un intoppo. Partiamo dalla normativa relativa agli extra-comunitari, citando testualmente quanto riportato sul sito della Lega Serie A lo scorso 13 luglio:

“Le squadre con più di due giocatori extracomunitari tesserati a titolo definitivo alla fine dell’annata sportiva 2022/23 possono prenderne nell’arco della stagione 2023/24 un massimo di altri due provenienti dall’estero a patto che: uno abbia presenziato, in campo o in panchina, ad almeno 5 partite nella sua nazionale di categoria (maggiore, Under 21, ecc… a seconda dell’età) o almeno a 2 match nella sua nazionale di categoria nell’ultimo anno; l’altro senza vincoli di presenze in nazionale ma con l’obbligo di essere tesserato al posto di un altro extracomunitario in uscita (ovvero ceduto all’estero, svincolato o che abbia acquisito passaporto comunitario fra il 31 gennaio e il 5 giugno 2023)”.

LECCE

Nessun movimento per il Lecce che al momento ha quindi un solo slot disponibile (13 luglio). 


Extra-comunitari: la situazione in casa Lecce

Rispetto a quanto riportato dalla Lega Serie A tre settimane fa, c'è una novità: il Lecce ha tesserato Ylber Ramadani. Si tratta di un calciatore col doppio passaporto albanese-kosovaro, dunque extra-comunitario.

I giallorossi, come riportato dalla normativa, ai blocchi di partenza potevano tesserare un altro extra-comunitario ("che abbia presenziato almeno 5 partite in Nazionale") e lo hanno fatto acquisendo Ramadani, mentre ora, per metterne sotto contratto un altro hanno “l'obbligo di tesserarlo al posto di un altro extracomunitario in uscita”.

Lecce-Ceesay-Krstovic: la situazione

In parole povere, la cessione di Assan Ceesay in stand-by blocca l'acquisizione di Nikola Krstovic, che è extra-comunitario (passaporto montenegrino e serbo). I salentini hanno da tempo un accordo con l'Al-Fayha sulla base di 3 milioni di euro. Un affare praticamente chiuso per il Lecce, che ha persino definito le tranches di pagamento.

Il via libera sponda calciatore, però, non c'è. Il motivo? Non economico. Lo ha precisato il suo agente Massimo Grillo ai nostri microfoni dieci giorni fa:

"Tra quello che ha chiesto Assan e quanto proposto dal club la distanza è minima. Semplicemente ogni trattativa ha un processo, nel quale si guarda con la lente di ingrandimento tutto. Se il problema fossero le cifre, saremmo a 5 secondi dall'accordo. Nelle articolazioni di un qualsiasi contratto è richiesta attenzione, a maggior ragione se si tratta di un club arabo, poiché parliamo praticamente di una novità sullo scenario internazionale".

Un nodo non facile da risolvere per Corvino e Trinchera.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"