header logo

Una donna di 59 anni è rimasta ferita durante una prepotente lite con il marito di 61 anni a Sternatia, in provincia di Lecce. Da quanto si apprende, la donna sarebbe caduta facendosi male alla schiena.

A segnalare il tutto è stata una vicina di casa impensierita dalle urla che si udivano dall’appartamento. Nel corso della comunicazione al 112, la vicina ha parlato di un presunto accoltellamento ma quando i carabinieri sono giunti sul luogo, congiuntamente con gli operatori sanitari del 118, hanno appurato che la ferita non era stata determinata dalla presunta coltellata inferta dal marito ma dalla caduta della 59enne su un soprammobili durante la discussione.

La medesima versione dei fatti l’ha data la stessa donna aggredita che è stata condotta al pronto soccorso del “Vito Fazzi” dove è stata medicata. La donna non ha presentato denuncia.

Casarano, un uomo aggredisce la moglie: la picchiava vicino ai figli

Sempre nel Salento un altro episodio di violenza nei confronti di una donna. Un uomo di Casarano è stato allontanato dalla casa dove risiedeva con la moglie dopo anni di intimidazioni, soprusi e maltrattamenti (anche davanti ai figli). Tutto è incominciato quando la donna ha smascherato l'uomo di 47 anni che soffriva di ludopatia ed era dipendente dalle macchinette dette “slot machine”. Da quel momento sono iniziate le molestie, percosse, autorità, fino alle intimidazioni. L’uomo avrebbe detto alla moglie: “Se non mi dai i soldi ti butto l'acido in faccia”. Nel momento in cui la moglie ha stabilito di andare via con i figli e l'uomo ha proseguito con i suoi atteggiamenti snervanti, è scattata infine la denuncia.

La coppia era sposata dal 2019. Non solo i giochi: il marito della donna era dipendente anche dalla droga e ora risulta indagato.

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"