header logo

Lameck Banda, attaccante esterno del Lecce, ieri sera è stato ospite a Piazza Giallorossa. Ecco di seguito le dichiarazioni rilasciate in puntata e riportate da Trnews: 

Adesso sto meglio. Purtroppo, durante la partita col Milan ho avuto un leggero problema alla caviglia, la sinistra in particolare, ed ho svolto delle terapie. Sto lavorando per esserci sabato. Adesso le cose vanno meglio.Penso che abbia influito un po’ tutto, sia gli allenamenti che le partite, così come i voli a lunga distanza. Tutto questo ha influito anche a livello fisico. Ho risentito gli sforzi di quella competizione.

Il nuovo allenatore

A prescindere dall’allenatore la cosa più importante è spingere in allenamento per dimostrare di essere importanti. Con D’Aversa mi trovavo benissimo, ma adesso col nuovo allenatore devo dimostrare, a maggior ragione, che merito un posto in squadra e sono consapevole che devo imparare e migliorare. Dal punto di vista tattico cambia poco e più che altro l’impegno che serve in campo ed io principalmente durante l’allenamento penso solo a lavorare, a spingere, impegnarmi e correre. 

Banda contro Soulè

I gol sono diventati un tabù 

In realtà i gol arriveranno, l’importante è lavorarci su. Molto spesso è la sfortuna. Alcune volte possono essere degli errori, sicuramente ci sono aspetti che Devo migliorare sottoporta in allenamento. A volte può essere la sfortuna a volte degli errori, però io spero e mi auguro che arriveranno anche i gol lavorando sempre di più a prescindere se sarò io a segnare o meno, ma l’importante è lavorare e darsi da fare. 

Empoli e salvezza

Credo che sia una partita molto difficile. Sicuramente noi dobbiamo lavorare e dare il cento per cento, ma in realtà guardiamo poco le altre squadre. Pensiamo a far bene noi stessi, ma siamo consapevoli che non è una partita da sottovalutare. Ci salveremo, al 100% resteremo in A. 

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Libero: "Gli audio VAR smascherano la cricca arbitrale"