header logo

Sabato pomeriggio il Lecce di mister Gotti ha affrontato, davanti ai propri tifosi, il Monza di Palladino. La sfida è finita con il punteggio di parità con entrambi i gol arrivati nei minuti di recupero: prima con Krstovic, mandando per qualche secondo in estasi i tifosi salentini sugli spalti, e poi con l'ex Pessina su calcio di rigore. Tra i giocatori brianzoli, inoltre, ve ne era uno in particolare che non è passato inosservato alle persone presenti allo stadio: Lorenzo Colombo.

Il classe 2002 ha vissuto lo scorso anno un'esperienza indimenticabile con i colori giallorossi, segnando il rigore decisivo della “famosa” salvezza proprio contro la sua attuale squadra. Per la prima volta tornava al Via del Mare da avversario e nel secondo tempo, al momento di lasciare il campo per il compagno Duric, è stato accompagnato da un lungo applauso da parte dei suoi ex tifosi che non hanno mai dimenticato il loro attaccante. 

Il messaggio sui social

Un omaggio che lo stesso Lorenzo ha voluto ricambiare attraverso un post di ringraziamento sui suoi profili social. Queste le sue parole:

Con un gruppo come questo non è mai finita. Un GRAZIE enorme ai tifosi del Lecce per l'accoglienza e il calore di ieri. Tornare qui è sempre speciale, un posto nel cuore con ricordi indelebili.

Parole, dunque, di stima reciproca e affetto da parte di un ragazzo che ha scritto pagine memorabili nella storia del suo vecchio club.

La prestazione contro il Lecce

Lorenzo Colombo con la maglia del Monza

Contro i suoi ex compagni, però, la prestazione di Lorenzo non è stata certamente da ricordare. Schierato dal primo minuto al centro dell'attacco dal suo allenatore, nel primo tempo rimedia un cartellino giallo in seguito a un fallo su Blin e mancando successivamente la porta, da posizione interessante, dopo un passaggio del compagno Pessina. A inizio ripresa verrà sostituito.

Al netto della partita di sabato, però, la stagione di Colombo non è da buttare, anzi. In campionato ha messo a referto 4 reti, alcune delle quali decisive. Il ragazzo ha ampi margini di miglioramento e siamo sicuri che, con il passare del tempo, i risultati del duro lavoro gli daranno ragione. Rivederlo in campo, ma con colori diversi, avrà fatto di sicuro un certo effetto, rievocando immagini meravigliose che resteranno per sempre nella mente di ogni tifoso giallorosso.

 

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Lecce Primavera, salvezza tranquilla nell’anno zero di un nuovo ciclo