header logo

Claudio Ranieri, tecnico del Cagliari, ieri ha parlato in conferenza stampa a due giorni dalla sfida di domani contro il Lecce. L’allenatore dei sardi ha fatto il punto sugli infortunati, citando le condizioni fisiche di tutti a giocatori che sono acciaccati, e potrebbero essere della partita, o ancora fermi ai box, e quindi di sicuro assenti. 

Le dichiarazioni di Ranieri

Alcuni hanno ripreso solo oggi, domani vedrò. Nandez, Dossena ed Oristanio stanno un pochino meglio, Mina un po' meno. Petagna sta recuperando, anche Pavoletti. Pure Mancosu sta ricominciando a correre. Sono tutti flash positivi. Lapadula?

Sta sempre meglio. Oggi ha fatto un ottimo allenamento. Più giocatori ho a disposizione, meno ho opportunità di sbagliare. quando non stanno bene si notano maggiormente le discrepanze.

Claudio Ranieri e Roberto D'Aversa

La probabile formazione del Cagliari

Tenendo conto delle parole di Ranieri, quindi, possiamo pensare che il Cagliari scenderà in campo con qualche riserva dal primo minuto, sperando di portare qualche big della rosa almeno in panchina.

Davanti a Scuffet dovrebbero agire Augello e Zappa sulle corsie, con Dossena e Hatzidiakos al centro della difesa. Nel centrocampo a tre il vertice basso dovrebbe essere rappresentato da Makoumbou, con accanto Prati e Sulemana. Luvumbo, invece, dovrebbe giocare al fianco di Lapadula, con Gaetano in versione trequartista, pronto ad inventare assist e giocate al bacio per i suoi compagni.

I sardi avranno dalla loro un pubblico caldo e determinato ad aiutare la squadra di Ranieri per conquistare un successo fondamentale nella corsa salvezza. I rossoblù in casa hanno un rendimento completamente diverso da quello in trasferta e anche contro il Lecce vorranno far valere questa supremazia territoriale. Il Lecce, dal canto suo, dovrà giocare la sua partita senza timori reverenziali e provare a mettere in campo tutte le armi a sua disposizione per ottenere i 3 punti che mancano alla salvezza. 

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Gotti: "Ramadani può partire titolare. Ranieri è un maestro"