header logo

10 partite, con avvio questa sera alle 20:45 allo stadio Olimpico di Torino e chiusura lunedì sera nel posticipo di giornata tra Udinese e Napoli. Nel mezzo gare importanti e soprattutto due scontri diretti che possono decidere in maniera determinante la lotta salvezza.

Concentriamoci sulle altre

Ovviamente in questo pezzo non parleremo della sfida del Lecce, che invece analizzeremo nel dettaglio altrove. Qui ci interessano le partite delle altre dirette concorrenti ed, in effetti, c’è tanta carne sul fuoco.

Si parte sabato sera con Sassuolo-Inter, una sfida che potrebbe rilanciare le ambizioni salvezza dei neroverdi o affossarle definitivamente. Sarà fondamentale vedere anche l’approccio al match da parte dei nerazzurri, ormai campioni d’Italia da due giornate. 

Domenica, poi, alle 15 Empoli e Frosinone si giocano un pezzo di salvezza al Castellani, in una sfida che nessuno delle due formazioni può sbagliare. Una vittoria garantirebbe un vantaggio di 3 punti sull’avversaria ed a 3 giornate dalla fine non è poca cosa. Un pareggio, invece, farebbe felici tutte le altre dirette concorrenti, che vedrebbero così entrambe rimanere impantanate in quella zona.

Allo stesso orario, poi, al Marc’Antonio Bentegodi il Verona sfiderà la Fiorentina, reduce dall’impegno di ieri sera in Conference League. Questa partita è di difficile interpretazione dato che gli scaligeri in casa hanno un rendimento parecchio positivo ed i viola nell’ultimo periodo un cammino molto altalenante. 

Pereyra vs Ramadani

Il posticipo di giornata

Come detto, poi, lunedì sera i fratelli Cannavaro ritroveranno il loro Napoli, questa volta da avversari. L’Udinese, infatti, si giocherà il tutto per tutto contro i friulani prima di sfidare il Lecce al Via Del Mare. Un risultato positivo permetterebbe ai bianconeri di compiere un bel salto in classifica, avvicinandosi alle altre contendenti. Una sconfitta, invece, potrebbe rappresentare la mazzata finale per Pereyra e compagni.

Insomma, molto se non tutto si deciderà nei prossimi 90 minuti. E sebbene manchino ancora 3 gare al termine di questo turno, sbagliare adesso può essere davvero pericoloso. 

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Si! Pongracic è uno dei migliori centrali della Serie A. Lo dice la scienza.