CONFERENZA STAMPA

Maleh: "Lecce, non avevo dubbi. Pronto per lo Spezia". E Trinchera sul mercato...

Scritto da Filippo Verri  | 

Si è tenuta questa mattina nella sala stampa dello Stadio Via del Mare la conferenza stampa di presentazione del nuovo acquisto Youssef Maleh.

Parte Trinchera: "Buongiorno a tutti. Dopo la bellissima vittoria di ieri abbiamo un entusiasmo notevole e siamo contenti di vivere questo momento. Oggi il direttore Corvino non sarà presente in conferenza perchè siamo vigili su tutti i fronti.

Un piccolo cenno sul mercato. Noi non abbiamo esuberi. I risultati sono frutto del lavoro svolto nel mercato estivo. Mettiamo solo in evidenza che con l'esplosione di Baschirotto abbiamo necessità di mandare a giocare un centrale e ne abbiamo parlato con Cetin. Prossimamente valuteremo le migliori opportunità per lui. Di riflesso cercheremo di prendere un terzino destro, ruolo in cui abbiamo un titolare inamovibile come Gendrey. A gennaio miglioreremo quello che si può migliorare, non faremo interventi senza logica. Abbiamo un'identità. 

Oggi presentiamo Maleh, la mezzala che volevamo prendere per caratteristiche. Si è consacrato a Venezia per poi essere protagonista a Firenze lo scorso anno. Cercavamo una mezzala propositiva, con qualità offensive per concludere l'azione. Siamo convinti che ci può dare una buona mano. Abbiamo arricchito il nostro patrimonio tecnico e siamo contenti di presentarlo".

Parla Maleh: "Non ho avuto dubbi. Avevo altre possibilità ma Lecce penso sia il percorso giusto per me. Questa squadra ha tanta voglia e lo ha dimostrato anche ieri sera. Ho notato subito un grandissimo gruppo. Ieri ero già pronto, da un mese mi sono allenato tutti i giorni svolgendo anche le amichevoli. Ho spinto per arrivare il prima possibile e cercherò di aiutare i compagni per raggiungere l'obiettivo.

Ho avuto un'impressione bellissima, sia quando eravamo sotto sia quando abbiamo segnato. Il pubblico trasmette una grande forza e si è visto che siamo riusciti a ribaltare il risultato.

Rosati, Barak, Saponara e Venuti mi hanno parlato benissimo di Lecce. Qui si sono trovati tutti benissimo e mi hanno parlato benissimo di società e ambiente. 

Nazionale? È un aspetto su cui ho ancora confusione in testa. Deciderò a breve se Italia o Marocco. Nel Marocco ho avuto un problema con l'allenatore l'anno scorso. A breve prenderò una decisione.

Spezia? Sono arrivato qua per mettermi subito a disposizione. Sono pronto, mi sono sempre allenato.

Tutti i ragazzi mi hanno fatto una bellissima impressione, c'è grande spirito di sacrificio. Ieri mi ha impressionato Di Francesco, anche Umtiti, il capitano Hjulmand… potrei elencarli tutti.

Cerco di mettere qualità e quantità a disposizione della squadra. Mi piace accompagnare l'azione, l'avete visto. Mi piace entrare in area ma anche sacrificarmi, c'è bisogno di entrambe le fasi.
Baroni mi ha detto di dare tutto".