header logo

Il Parma batte il Sassuolo per 1-0 nell’amichevole disputata al “Tardini” nella giornata di ieri. Decide l’incontro un gol di Hainaut a metà secondo tempo. Sassuolo scialbo e ancora in piena fase di rodaggio, tante le occasioni concesse al Parma.

Alessio Dionisi, al termine dell’incontro perso col Parma, ha parlato in esclusiva a SassuoloNews.net analizzando così la gara: "Un Sassuolo molto giovane, soprattutto nel primo tempo, che deve crescere. Ho visto cose che mi sono piaciute sull'atteggiamento, vado oltre il risultato. La volontà c'è stata, non è mancato l'aiutarsi, ovvio che è mancato il risultato, la finalizzazione, abbiamo preso qualche ripartenza di troppo. Dobbiamo attaccare con più giocatori perché partecipiamo al gioco con tanti ma se pensiamo che debbano finalizzare sempre uno o al massimo due diventiamo prevedibili. Se avessimo voluto vincere oggi avrei fatto scelte diverse invece le scelte sono in funzione del minutaggio, della prossima gara, di ragazzi che dobbiamo scoprire e non sono preoccupato per il risultato di oggi".

Decisivo un calcio piazzato: i famosi dettagli che fanno la differenza...

"Molto e noi non siamo una squadra fisica, non siamo una squadra con tanta gamba e il Parma è più fisico di noi e con più gamba di noi soprattutto nella zona centrale, anche se fa una categoria inferiore. Dobbiamo prevenire questo. Come? Finalizzando di più e ricercando di più il gol, oggi qualche volta ci siamo specchiati e non dobbiamo fare questo errore. Questi sono dei passaggi: non siamo pronti, dobbiamo crescere e lavoriamo per questo".

Manca un terzino sinistro perché è stato ceduto Rogerio...
"Spero che la squadra si possa completare il prima possibile. Cessioni e acquisti non li faccio io. Ho un confronto quotidiano con i dirigenti, sono ascoltato ma al tempo stesso faccio l'allenatore. Spero che si completi alla svelta, sono contento che sia arrivato Vina ma oggi non poteva giocare più di 15 minuti perché non ha fatto allenamenti con la squadra precedente, quindi non è semplice. Tra 16 giorni giochiamo la prima di campionato e ad oggi Vina è l'unico terzino sinistro. Se vado indietro un po' siamo un pochino più indietro rispetto all'arrivo del campionato ma stiamo lavorando per farci trovare il più pronti possibile e così sarà".

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"