header logo

Ve lo abbiamo scritto qualche giorno fa ed oggi ci ripetiamo. In questa fase, con il calciomercato estivo che deve ancora iniziare, si lavora a fare spenti, alla ricerca dell’affare, con sondaggi, voci ed informazioni che si rincorrono e fanno da sfondo ai primi veri movimenti.

Un lavoro a fari spenti

Pantaleo Corvino e Stefano Trinchera stanno tracciando le linee guida del prossimo mercato prima di iniziare a scandagliare tutti i fondali alla ricerca di calciatori di talento. A dire il vero, la strategia è sempre la stessa ed è molto chiara. 

L’obiettivo è quello di acquistare ad un prezzo conveniente calciatori che dimostrano potenzialità fuori dal comune e che un giorno potranno rappresentare il presente in campo ed il futuro per le casse del club.

La situazione intorno a De Wit

In queste ore da più parti si legge dell’interessamento da parte del Lecce per il trequartista olandese Dani De Wit. Il calciatore rappresenta un profilo che piace parecchio alla dirigenza salentina e questo non è stato mai nascosto. 

Durante il mercato invernale il classe ’98 è stato davvero vicino a vestire la maglia giallorossa ma poi la situazione è precipitata a causa della volontà del nuovo allenatore dell’AZ, il quale aveva espressamente vietato al club la cessione del talentuoso centrocampista.

 Adesso, però, il suo contratto scadrà il prossimo 30 giugno e De Wit è libero di accasarsi dove preferisce. Il calciatore è ambizioso e non disdegnerebbe un’opportunità lontano dall’Olanda, ma per il Lecce non si tratta di un’operazione semplice dato che la concorrenza è di livello assoluto.

Dani De Wit

La stagione del trequartista olandese 

Dani viene da un’ottima stagione, con 32 presenze in campionato condite da 10 reti e 3 assist. Nella sua carriera ha giocato in più ruoli ma per lo più dietro la punta. L’intenzione del Lecce targato Gotti è quella di affidarsi ad 4231 con un trequartista dietro la punta centrale ed in quella porzione di campo De Wit farebbe proprio al caso del club salentino. 

A dire il vero, anche nel 4411 proposto dal tecnico giallorosso sul finire di stagione, l’olandese potrebbe essere schierato da centrale di centrocampo seppur con maggiore propensione alla fase di impostazione. In carriera lo ha giocato da regista per 106 gare.

Il futuro è tutto da scrivere e De Wit non ha ancora deciso dove giocherà la prossima stagione. Il Lecce ci proverà e po chi lo sa. Qualora non dovesse arrivare, in ogni caso, si cercherà un profilo di pari livello per rafforzare la rosa che dovrà lottare per conquistare la salvezza anche nella prossima stagione. 

Si accende il mercato, Giuseppe Riso protagonista: in ballo anche il futuro di Piccoli
Coppitelli all’Osijek? Dalla Croazia: ecco quando verrà annunciato il nuovo allenatore