header logo

Importanti segnali arrivano dal campo e dalla sala stampa del Via del Mare. Durante il secondo tempo, con i giallorossi sotto di un gol, mister Roberto D'Aversa ha sostituito Gendrey, inserendo Blin come difensore centrale e spostando Baschirotto sulla fascia. Ai microfoni ha spiegato:

“Alexis sta lavorando come difensore centrale, lo sto impostando in quella posizione e ci sta lavorando dal ritiro. Baschirotto nasce come terzino destro, da centrale ha fatto bene. Nel secondo tempo costruivamo a tre e si è ritrovato a fare quasi la stessa cosa, lavorando solo più largo”.

Una grande trovata tattica che ci obbliga a fare delle riflessioni sulla difesa e sul centrocampo.

Blin difensore: come cambia la difesa del Lecce

La coppia Pongracic-Baschirotto appare intoccabile e Blin si può considerare la prima riserva. Il francese è stato preferito a Dermaku e Smajlovic, due calciatori di ruolo, dunque si può considerare a tutti gli effetti un difensore centrale. In questo modo, i salentini hanno a disposizione 5 pedine.

Blin difensore: come cambia il centrocampo del Lecce

A questo punto si spiegano anche le strategie di mercato, in quanto Corvino e Trinchera hanno annunciato l'imminente arrivo di un altro centrocampista nonostante si tratti del reparto numericamente più folto.

Stando alle dichiarazioni di D'Aversa nelle precedenti conferenze, Ramadani è il vertice basso di centrocampo (titolare) e Berisha può sostituirlo all'occorrenza. Passando agli interni di centrocampo, i giallorossi hanno Gonzalez e Kaba da una parte, Rafia e Maleh dall'altra.

Tuttavia, l'ex Fiorentina non convince e per questo motivo verrà acquistato un altro centrocampista.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"