header logo

In attesa di capire se Federico Di Francesco vestirà la maglia del Palermo, un altro ex Lecce in forze ai rosanero è alle prese con lo stress da campionato. Già alla prima giornata dopo il pareggio con il Bari. Si tratta del tecnico Eugenio Corini, ricordato sempre per la sua estrema educazione e pacatezza, il suo sfogo in sala stampa tride col personaggio ma la racconta lunga sul periodo che lui e la sua squadra sta attraversando:

“Bari? Le partite perfette non esistono, ci sono anche gli avversari. Il Bari ha perso la Serie A all’ultimo minuto. Abbiamo pressato male all’inizio, ma il primo tempo è stato combattuto. In difesa diamo più profondità dietro per stare più alti, anche se correremo dei rischi. Era la prima di campionato e loro hanno potenzialità importanti. Potevamo fare meglio ma abbiamo creato le condizioni per vincerla nel secondo tempo. Loro hanno coperto il centro quando sono rimasti in inferiorità numerica. Poi ci sono stati gol sbagliati, rigori e un gol annullato in fuorigioco alla fine. Ma mi sono rotto le scatole perché ogni cosa si giudica in modo estremo. Godetevi il percorso e date modo di lavorare. Vogliamo lottare e lo faremo fino alla fine. Il Palermo ha vinto due volte nella sua storia la Serie B. Perché qua giudicate solo, senza aiutare. Non creiamo queste situazioni dopo una partita di campionato. Andiamo a creare ora le condizioni per vincere a Reggio e basta”.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"