header logo

Sputano su una donna perché pelata. Il fatto arriva da Porto Cesareo, località turistica in provincia di Lecce. A raccontare per prima il fatto, è proprio la donna che è stata sputata con derisione e violenza. E lo fa con ironia attraverso il suo profilo social.

Lei 28enne, loro due persone della zona che le hanno sputato addosso della granita alla menta. Ulteriore aggravante: non si trattava di ragazzini.

Lei si sfoga così sui social: ”L’estate è senza parrucche, è libertà. Insegnate ai vostri bambini la gentilezza, la comprensione, l’inclusività, la normalità dell’essere diversi, l’amore. Se invece non siete più dei bambini, imparate tutto questo, perché si ‘ci sono anche le donne pelate‘ e no, ‘non sono una strega pelata’, non c’è bisogno di sputarmi la granita alla menta addosso”.

E’ proprio vero. In un’epoca dove non esistono più un’etica e una morale assoluta, la coscienza è l’ultima istanza a cui rivolgerci.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"