SIAMO LIVE! 👇🏻 ISCRIVITI AL CANALE TWITCH 💜 E ABBONATI CON PRIME: É GRATIS!

Offerta da
LE ALTRE

Le altre si guardano intorno e la Salernitana pesca dal Mondiale: ecco le "piccole" della Serie A

Scritto da Andrea Sperti  | 

Il 4 gennaio si scende nuovamente in campo e tutte le squadre di A si stanno guardando intorno alla ricerca del colpo di mercato. Oggi, quindi, facciamo un breve recap di quello che è accaduto per le squadre che si giocano la salvezza insieme al nostro Lecce

SALERNITANA

Secondo quanto riportato da TuttoSalernitana, Guillermo Ochoa, estremo difensore messicano grande protagonista negli ultimi Mondiali in Qatar, dovrebbe essere il nuovo portiere della compagine campana. La trattativa è ormai vicina alla conclusione e prevede un contratto di sei mesi da 300mila euro netti, con possibilità di discutere un prolungamento per la prossima stagione. Atteso a Salerno domani per le visite mediche di rito, lavorerebbe anche a Natale pur di farsi trovare pronto per il 4 gennaio. 

VERONA

Marco Zafferoni, tecnico del Verona in collaborazione con Bocchetti, ha parlato dopo l’amichevole disputata contro l’NK Istra. Ecco di seguito le sue parole:

 “Giovedì recupereremo già qualcuno. L'unica situazione da valutare a medio-lungo termine è quella di Faraoni, gli altri dovrebbero essere a disposizione contro il Torino. Hongla e Lazovic potrebbero giocare già col Bologna, per gli altri ci vorrà un pochettino più di tempo".

SAMPDORIA 

In casa Sampdoria ha parlato il presidente Lanna, che si è detto fiducioso per il futuro e sicuro della volontà della squadra di uscire dalle sabbie mobili. Ecco di seguito le risposte del numero uno blucerchiato: 

“Credo che Stankovic abbia parlato a caldo. Da quel che mi risulta si stanno allenando con grande intensità e voglia di ritrovare la forza per venirne fuori da soli. 

Come sta Quagliarella? È sollevato dal fatto di non doversi operare a livello chirurgico. Ha dei giorni di vacanza e lavorerà senza forzare. Mi sento di escludere il suo addio al calcio anticipato, dato che non si è rotto il crociato. Nel giro di un mese e mezzo, massimo due, lo rivedremo in campo”.

MONZA 

Infine, in casa Monza il protagonista di oggi è Rovella, che ha rilasciato una lunga intervista a Tuttosport. Eccone un estratto: 

“Per questa prima parte di stagione mi darei un 7. È andata abbastanza bene, anche se in qualche partita sono un po’ calato nel finale. Però direi che sono soddisfatto. Di momenti belli ne scelgo due: il primo è stato l’esordio in casa con la Juve contro il Sassuolo quando sono entrato per Locatelli a un quarto d’ora dalla fine; il secondo la vittoria col Monza per 3-0 a Genova con la Samp. Il più brutto è il periodo che ha preceduto l’esonero di Stroppa.

L'espulsione a Empoli? Galliani si è arrabbiato. Però, a fine partita io avevo già chiesto subito scusa a tutti: diciamo che avevo già messo le mani avanti... È stato un brutto gesto, un po’ l’adrenalina, l’agonismo, l’immaturità. Proprio l’altro giorno ho pagato la multa offrendo la cena ai compagni”.