header logo

Sandro Mencucci, amministratore delegato del Lecce, è stato intervistato dalla redazione di Telerama durante l'ultima puntata di Piazza Giallorossa.

Mencucci su Lecce-Torino

Lecce

“I ragazzi della Curva comprendono sempre la situazione e le dinamiche della partita; secondo me hanno valutato correttamente quello che tutti abbiamo visto, una squadra che non meritava di perdere. Io con il Lecce oramai mi sono sposato dopo una lunga convivenza di grande amore. Non c’è nessuna squadra nel mio cuore se non il Lecce e credo che sia normale perché vivendo nella città, vivendo con tutte le persone, la passione dei tifosi è contagiosa”.

Mencucci sul centro sportivo del Lecce

“Stiamo vedendo di investire in un centro sportivo, abbiamo tre alternative e una di queste la faremo, ma bisogna fare un centro sportivo che sia giusto per la nostra società, quindi partire piano piano per poi eventualmente ingrandirlo.

Se fosse per il presidente Saverio Sticchi Damiani lo faremmo già domani mattina, praticamente me lo dice quasi tutti i giorni perché è un pallino fisso che ha giustamente. Ci sono una tifoseria stupenda, una parte sportiva ottima, dei soci eccezionali… c’è un difetto però: manca il centro sportivo.

Cerchiamo di trovarlo quanto più vicino a Lecce, perché sia un posto facilmente raggiungibile per i tifosi, in modo che possano venire agli allenamenti, che possano vivere con noi".

Dove ci sarà il centro sportivo del Lecce?

La squadra e la società non stanno in una torre d’avorio. La dimostrazione numero uno è data dal presidente: quando esco con lui saluta 8500 persone e fa 10mila selfie, non dice mai no a nessuno; siamo immersi nella gente a partire dal presidente e dalla moglie, Marina, persona splendida che si dedica tantissimo  tempo alla squadra. L’ho indicata come la responsabile a livello di Lega che si occupa di tutte le iniziative di carattere sociale".

Mencucci sui campi vicini al Via del Mare

“Obiettivamente se li guardo dall’esterno troverei un luogo naturale per l’US Lecce, ma ho capito che vengono usati da associazioni, che nessuno vuole sfrattare. Se si trovasse un altro posto per loro, ci andremmo con piacere".

Mencucci sui prossimi obiettivi del Lecce

“Lo scorso anno abbiamo fatto 55 milioni di fatturato e quest’anno abbiamo fatto 20 milioni di plusvalenze, quindi chiuderemo un bilancio molto positivo al 30 giugno del 2024. Questi denari saranno reinvestiti esclusivamente in giocatori e centro sportivo".

Statistiche Parma: Lecce occhio, quando i Ducali segnano in trasferta…
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"