CRONACA

Buon Lecce ma non basta: alla Dacia Arena finisce 2 a 0 per l'Udinese

Scritto da Andrea Sperti  | 

Udinese e Lecce si affrontano alla Dacia Arena per un’amichevole di preparazione alla ripresa del campionato, prevista per il prossimo 4 giugno. I giallorossi scendono in campo con il 4231. In porta c’è Bleve; in difesa Gendrey, Pongracic, Umtiti e Pezzella; a centrocampo Blin e Hjulmand davanti alla difesa, con Gonzalez dietro la punta Ceesay; sugli esterni, infine, Strefezza da una parte e Di Francesco dall’altra. 

PRIMO TEMPO 

Il Lecce parte con il piglio giusto: Strefezza imposta con eleganza ma Gendrey non riesce a servire Ceesay solo al centro dell’area di rigore avversaria. Un minuto più tardi è il brasiliano a calciare direttamente verso la porta avversaria, ma la sua conclusione è centrale. 

Al nono minuto Silvestri compie un autentico miracolo sul tiro di Di Francesco a botta sicura. L’attaccante esterno è servito splendidamente da Gonzalez. Lo spagnolo, invece, spreca una grande occasione a due passi dalla porta avversaria. Il suo tocco esce di pochissimo. 

Dall’altra parte l’Udinese risponde con una conclusione alta di Beto, che finalizza male un’ottima azione offensiva dei suoi compagni. 

Dopo un quarto d’ora di gioco Pongracic dimentica che la sfida contro l’Udinese è un’amichevole e travolge un avversario. Per lui cartellino giallo e richiamo da parte del direttore di gara. 

Al minuto 23 Beto realizza il gol del vantaggio dell’Udinese. L’attaccante brasiliano batte l’incolpevole Bleve con un fendente preciso ed angolato. 

A 10 minuti dalla fine del primo tempo Pongracic deve lasciare il campo per un problema alla caviglia. Al suo posto in campo Federico Baschirotto. 

SECONDO TEMPO 

La ripresa ricomincia con il raddoppio dell’Udinese. Dopo appena 5 minuti Perez punisce i giallorossi con un colpo di testa. Anche in questa occasione Bleve non può nulla. 

Al quarto d’ora della ripresa Voelkerling Persson, Askildsen e Oudin prendono il posto di Strefezza, Ceesay e Gonzalez. Un minuto più tardi Bijol colpisce una pericolosa traversa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. 

Lemmens, Bjorkengren, Tuia e Listkowski entrano a 10 minuti dalla fine del match per Gendrey, Di Francesco, Umtiti e Gonzalez. 

Qualche minuto più tardi è stato concesso spazio anche a Gallo, di ritorno dallo stage con la Nazionale insieme a Baschirotto, Falcone e Colombo. 

Dopo un'altra occasione importante per l'Udinese, il direttore di gara decreta la fine del match. Il Lecce ha disputato una buona gara ma è stato punito da due episodi sfavorevoli.