header logo

I fatti

Cinque denunce per reati di rissa, lesioni aggravate e porto abusivo di armi a seguito di un intervento degli agenti del commissariato di polizia di Gallipoli. 

L’incidente è avvenuto nel parcheggio di una nota discoteca a Baia Verde. I coinvolti saranno soggetti a provvedimenti di divieto di accesso ai locali notturni e pubblici esercizi lungo il litorale gallipolino, con sanzioni che variano da uno a tre anni.

I dettagli dell’accaduto

Nella notte tra sabato e domenica, intorno alle 5:00 del mattino, alcuni giovani si sono aggrediti fisicamente all’uscita della discoteca. La lite è stata scatenata da futili motivi legati a uno sguardo rivolto a una giovane donna. Uno dei partecipanti ha riportato lesioni gravi e una prognosi di 30 giorni.

In particolare, un giovane tarantino, senza precedenti penali, ha ferito con coltellate due giovani leccesi. Temendo per la sua incolumità, ha cercato di fuggire e ha trovato un passaggio per Taranto. Tuttavia, gli investigatori, grazie alle informazioni fornite dagli addetti alla sicurezza della discoteca, sono riusciti a rintracciarlo e a portarlo in commissariato.

Davanti alle prove schiaccianti, l’autore dell’accoltellamento ha ammesso la sua responsabilità. Per i responsabili saranno valutate misure di prevenzione personale, tra cui il Daspo Urbano (divieto di accesso ai locali notturni concentrati a Baia Verde). 

Inoltre, due di loro, con precedenti penali, riceveranno un Foglio di Via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Gallipoli rispettivamente per due e tre anni.

Come sta andando la carriera di Marco Olivieri dopo Lecce?
Plizzari potrebbe tornare in Serie A, lo vuole in Verona

💬 Commenti