header logo

Prime ore in giallorosso per Nicola Sansone, l’attaccante scuola Bayern Monaco è in città per svolgere le visite mediche e depositare la firma sul contratto che lo legherà alla sua nuova squadra, così da aggregarsi, già a partire da domani, con i suoi nuovi compagni per preparare assiema la sfida di domenica prossima contro il Monza, valevole per la quarta giornata di campionato.

Sansone arriva nel Salento da svincolato, dopo la precedente esperienza in Serie A con la maglia del Bologna, con la quale aveva collezionato 125 presenze, 15 reti e 19 assist.

Il classe ‘91, rappresenta per i salentini un innesto di assoluta esperienza e qualità, considerando che nel massimo campionato ha totalizzato ben 246 presenze.

Dotato di ottima tecnica individuale e rapidità nei dribbling, può giocare come esterno di attacco e all’occorrenza anche sulla trequarti, potendo essere impiegato in entrambi i moduli utilizzati dal suo allenatore D’Aversa, ovvero: il 4-3-3 e il 4-2-3-1, adattandosi per caratteristiche tattiche.

Con ogni probabilità, si giocherà il posto con Banda sulla fascia sinistra, andando a sostituire il partente Di Francesco e tornando soprattutto utile durante il mese di gennaio, quando il giocatore zambiano sarà impegnato con la sua Nazione per la Coppa d’Africa.

In passato, Sansone ha affrontato da avversario i salentini in 3 circostanze, tutte in Serie A con la maglia del Bologna, in particolare: nella sfida di andata, giocata al del Via del Mare della stagione 2019/20  e conclusa con la vittoria dei rossoblù, allenati da Sinisa Mihajlovic, per 3-2 e reti di Soriano e Orsolini, autore di una doppietta mentre per i giallorossi andarono a segno nei minuti finali Babacar e Farias; e in quella di ritorno giocata al Dall’Ara, vinta sempre con lo stesso risultato dagli emiliani con il gol nel finale di Musa Barrow, dopo che i giallorossi di Liverani erano riusciti a rimontare l’iniziale svantaggio di 2-0, siglato da Palacio e Soriano, grazie alle reti di Mancosu e Falco; infine, l’ultimo precedente risale all’ultima giornata dello scorso campionato quando il Lecce di Baroni, già salvo, perse per 3-2 con gol di Ferguson all’ultimo minuto di partita.

Lecce-Napoli, dove vedere la partita in tv e in streaming: gli orari e le probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"