header logo

Antonino Gallo è sempre più protagonista del nuovo Lecce targato “Gotti”, facendo parlar di sé a suon di prestazioni e un rendimento in costante evoluzione. La catena di sinista, assieme al compagno Dorgu, si sta rivelando efficace e produttiva. Un'intuizione del nuovo tecnico che ha completamente stravolto le carte in tavola, cambiando in meglio la stagione dei giallorossi che adesso sono sempre più vicini al traguardo della salvezza.

In una recente classifica, inoltre, è comparso il nome del terzino palermitano, risultando tra i migliori dell'intero campionato.

La classifica in questione

Con ben nove opportunità costruite all'attivo, Antonino Gallo è al secondo posto in Serie A, assieme a Bastoni dell'Inter, per numero di “big chance create". Al primo posto, invece, si trova Di Marco con tredici.

Per big chance create, intendiamo sostanzialmente “tutte quelle situazioni create da un giocatore nelle quali dovrebbe ragionevolmente segnare”. Per capirci meglio: le chiare occasioni da gol.

In questo Antonino è significativamente migliorato, anche rispetto alla scorsa stagione, riuscendo a essere molto più propositivo in ambito offensivo, alternando con discreto equilibrio la fase di non possesso nella quale bisogna tornare a difendere. Questi fattori dimostrano quanto il ragazzo sia cresciuto in termini di personalità, mostrandosi sempre più convinto dei propri mezzi e cosciente delle proprie potenzialità.

La Nazionale 

antonino gallo

Sognare è lecito ma adesso ancor di più. Il rendimento di Antonino non passa inosservato e il pensiero della Nazionale dovrà essere un motivo in più per non abbassare la guardia, continuando su questi livelli. 

Durante la guida dell'ex CT Mancini, venne convocato assieme ai compagni Falcone e Baschirotto per un raduno a Coverciano e chissà se l'attuale tecnico Spalletti non ci stia già facendo un pensiero per i prossimi impegni. Probabilmente non sarà semplice vederlo in campo a partire dal prossimo Europeo, ma questo ragazzo sta dimostrando di non avere nulla da invidiare rispetto ad altri veterani e che con il sacrificio e il costante lavoro si può dire la propria sul rettangolo verde. E a proposito di rettangolo verde, sabato al Via del Mare servirà un'altra prestazione delle sue per portare a casa un risultato positivo e chiudere il discorso salvezza. 

Il campionato sta per volgere al termine e possiamo dire che quello di Antonino non sia stato poi così male in termini di rendimento e risultati ottenuti.

 

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Lecce-Monza: arbitra Santoro, al VAR Irrati. I precedenti