header logo

Lavezzi in ospedale, mistero sulle ferite

L’ex attaccante argentino, ex Napoli e PSG, è stato ricoverato in Uruguay con una frattura alla clavicola e ferite da taglio. La tv argentina parla di possibile accoltellamento, ma i familiari smentiscono. La polizia indaga sulla dinamica dei fatti.

La festa finita male

Era una festa come tante, quella che si stava svolgendo nella casa di Ezequiel ‘Pocho’ Lavezzi nella località di José Ignacio, in Uruguay. L’ex calciatore argentino, che ha militato tra le altre al Napoli e al PSG, si trovava in compagnia della sua fidanzata e di alcuni parenti, quando qualcosa è andato storto. Intorno alle 5 del mattino, una chiamata alle forze dell’ordine ha segnalato un ferito nella villa di Lavezzi. Al suo arrivo, la polizia ha trovato l’ex attaccante con una frattura alla clavicola e alcune ferite di arma da taglio. Secondo la televisione argentina, che ha diffuso la notizia, l’episodio sarebbe avvenuto durante una lite con un membro della famiglia dell’ex calciatore o con un invitato. Considerando l’entità delle ferite, non si esclude che Lavezzi sia stato accoltellato.

La versione dei familiari

I familiari di Lavezzi, però, hanno smentito questa ipotesi, parlando di un banale incidente domestico. Secondo la loro versione, riportata da TyC Sports, Lavezzi si sarebbe procurato le ferite nel tentativo di cambiare una lampadina. L’ex bomber del Napoli, dopo i primi esami svolti nella clinica di Punta del Este, dove è stato trasportato, avrebbe evidenziato una frattura alla scapola oltre alle ferite da taglio. Il Pocho al momento è ricoverato sotto osservazione, ma non sarebbe in pericolo di vita.

L’inchiesta della polizia

La polizia di Maldonado, però, non si fida della versione dei familiari e ha aperto un’inchiesta per chiarire la dinamica dei fatti. Gli agenti hanno sequestrato l’arma da taglio presunta e hanno ascoltato i testimoni presenti alla festa. La polizia sospetta che ci sia stato un diverbio degenerato in un episodio di violenza, che ha portato alle ferite di Lavezzi. Il caso è al vaglio del giudice, che dovrà stabilire se ci sono gli estremi per una denuncia o un’incriminazione.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
CBD e sport: ecco perché il cannabidiolo sta catalizzando l’attenzione di sempre più atleti in tutto il mondo