header logo

Dopo la sosta per le Nazionali, i giallorossi impegnati coi rispettivi ritiri hanno fatto rientro nel Salento e sono a completa disposizione del loro mister D’Aversa per preparare la sfida di domenica contro il Monza, valevole per il quarto turno del campionato di Serie A.

I brianzoli hanno 3 punti, ottenuti nell’ultima sfida giocata in casa contro l’Empoli, e sono reduci da una netta sconfitta per 3-0 sul campo dell’Atalanta. Dopo l’undicesimo posto della passata stagione, la squadra di Palladino ha come obiettivo quello di mantenere la categoria, confermando i buoni propositi di inizio anno e provando ad alzare l’asticella, migliorando quanto già di buono fatto nel recente passato.

La formazione lombarda è una squadra molto offensiva, capace di realizzare diverse reti, tanto è vero che lo scorso campionato ne sono state registrate ben 48, 15 in più rispetto ai salentini, dell’allora allenatore Baroni, che ne avevano segnate solo 33.

Un altro dato da tenere in considerazione, riguarda la statistica delle situazioni di vantaggio in favore dei biancorossi nelle gare casalinghe: infatti, quando si portano sul risultato di 1-0 davanti al proprio pubblico, difficilmente poi perdono l’incontro, registrando una percentuale di vittorie pari all’83%.

Lo scorso anno, la squadra di Palladino ha confermato questo score anche contro le “big”: ad esempio, nella sfida d'esordio dell’attuale tecnico contro la Juventus, valevole per la settima giornata, in cui vinse per 1-0 grazie a un gol di Gytkjaer; così come contro il Napoli (trentacinquesima giornata) con il risultato di 2-0.

Gli unici precedenti nei quali, nonostante il gol di vantaggio arrivò una sconfitta, sono risalenti alle sfide contro l’Udinese, alla terza giornata, e il Bologna, alla dodicesima, entrambe perse per 2-1.

 

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"