header logo

Mancamento fatale per un turista 44enne in vacanza nel Salento con tutta la sua famiglia. L'uomo manovale di Marmirolo, provincia di Mantova, è stato colpito da un infarto mentre era disteso su una sdraio sul terrazzo dell’abitazione che aveva preso in affitto. Il dramma è successo nella notte tra domenica e lunedì scorsi a Pescoluse, marina di Salve.

Per l’afa il 44enne era andato a addormentarsi su una sedia a sdraio sul balcone, dove è stato colto da un fulmineo arresto cardiaco. A scoprirlo all’alba ormai privo di vita è stata la moglie che ha subito chiamato i soccorsi, ma quando i medici sono sopraggiunti sul posto con l’ambulanza, non c’era più nulla da fare.

Temperature bollenti in Italia, da pochi giorni è attivo il numero verde 1500 per l'emergenza caldo

"Dal 19 luglio alle 14 è attivo il numero 1500 di pubblica utilità, già attivo durante la pandemia, per chiedere informazioni sul calore e ricordare le precauzioni da osservare, ma soprattutto un numero che può indicare ai cittadini i presidi dove rivolgersi a loro più vicini". Lo ha detto il ministro della Salute, Orazio Schillaci, al Tg1.

Il caldo africano che ci sta facendo compagnia da giorni e che occupa tutte le prime pagine dei giornali, sta dando una tregua al Nord, mentre al Sud e al Centro, ancora, le alte temperature non sembrano voler mollare la presa. Per le prossime ore saranno ancora 18 le città italiane da bollino rosso e anche il prossimo weekend si prevede molto caldo e afoso, con temperature tendenzialmente sopra la media. L’ondata di caldo record che ha investito l’Italia, frutta di quei cambiamenti climatici che sembrano irreversibili, però, mettono il nostro organismo a rischio anche di fronte ai virus. Si pensa che questi malanni siano una prerogativa dell’inverno ma non è proprio così.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"