header logo

Wladimiro Falcone è stato uno dei protagonisti della passata stagione in casa Lecce, nella quale non ha saltato neppure una partita. La ciliegina sulla torta, ma allo stesso tempo il momento più importante dell'annata, il rigore parato a Monza a Gyktjaer, risultato decisivo per la salvezza dei salentini.

Il Lecce in estate ha compiuto un investimento importante, ma Trinchera e Corvino credono parecchio in questo ragazzo, un professionista serio ed un uomo legato a questi colori, a questa maglia, a questa terra. Lui è voluto tornare, è stato conquistato da una piazza esigente ma calorosa.

Ad oggi le ha prese tutte, tutte. Ed ha raggiunto, da solo, un valore di 0.89 gol evitati, compiendo 6 parate decisive. Wladimiro Falcone è attualmente il secondo portiere della Serie A ad aver sventato più pericoli per la sua squadra dopo Szczesny della Juventus.

Intervistato nei giorni scorsi in diretta nel corso della trasmissione "Serie AllStar" su Radio TV Serie A con RDS, Falcone ha parlato proprio del portiere bianconero spiegando: “Nelle prime partite in cui incrociavo la Juventus, Szczesny è sempre venuto a farmi i complimenti per come stavo giocando e sentirselo dire da un portiere come lui è motivo di orgoglio. Con tutti i colleghi siamo obiettivi e non siamo invidiosi di chi fa meglio”.

IL DATO DA RECORD

Dopo la partita di ieri contro il Genoa, c'è da sottolineare un dato importante per Wladimiro Falcone. Il portiere del Lecce, infatti, è l'unico estremo difensore della Serie A a non aver preso gol nei secondi tempi. Fondamentale non subire gol per un club che punta a salvarsi, specialmente nella seconda frazione di gioco quando la stanchezza delle squadre inizia a farsi sentire e gli spazi per poter segnare diventano sempre più numerosi.

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"