header logo

Possesso palla, costruzione bassa, scambi di posizione, riaggressione immediata a palla persa e alternanza tra pressing alto e difesa posizionale. 

Sono gli elementi cardine del gioco di Luca Gotti che diventeranno tali anche nel Lecce, a prescindere dal sistema di gioco (che dovrebbe essere 4-2-3-1 o 4-3-3) e dal modo specifico in cui verranno trasferiti sul campo, inevitabilmente legato alle caratteristiche dei calciatori: Krstovic, per esempio, dovrà continuare la sua crescita - cosa che ha già fatto, soprattutto nell’ultima stagione - nel fraseggio spalle alla porta. 

Come, dunque, le idee del tecnico ex Udinese si concretizzeranno sui campi dove il Lecce giocherà?

William Viali ha scelto: riparte dalla Reggiana
Notte della Taranta - C'è un nuovo presidente della Fondazione ed è salentino

💬 Commenti