header logo

Roberto D’Aversa è alla sua prima stagione sulla panchina dei giallorossi e sta trasmettendo, di giorno in giorno, i principi e i valori che lo contraddistinguono ai suoi giocatori che stanno rispondendo positivamente, attraverso prestazioni di livello e qualità, a dimostrazione di aver creato un rapporto di sinergia e collaborazione con il proprio allenatore.

L’inizio stagionale è stato ottimale, infatti,  dopo un convincente precampionato, nei primi quattro incontri ufficiali sono arrivate: 3 vittorie (di cui 2 in campionato e una in Coppa Italia) rispettivamente contro Lazio, Salernitana e Como e un solo pareggio, a Firenze, contro la Fiorentina alla seconda giornata di campionato, ottenendo un sorprendente secondo posto in classifica, insieme alla Juventus, con 7 punti, dietro soltanto a Inter e Milan con due lunghezze in più nelle prime tre giornate di campionato.

Quello con i salentini, rappresenta il miglior inizio di campionato da quando allena. Infatti, mai era riuscito a fare meglio nelle sue precedenti esperienze in panchina.

Virtus Lanciano

Nella sua prima avventura da allenatore, nella stagione 2014/15 con la Virtus Lanciano aveva ottenuto in Serie B 5 punti, frutto di due pareggi e una vittoria, rispettivamente contro: il Catania, alla prima giornata, con il risultato finale di 3-3; Modena, alla seconda giornata, con il risultato di 2-0 e contro il Varese con il punteggio di 1-1.

Nella stagione successiva del campionato Cadetto, sempre in Abruzzo, aveva guadagnato 4 punti, perdendo la prima partita contro la Pro Vercelli per 2-1, vincendo la seconda contro l’Ascoli con il punteggio di 2-0 e pareggiando la terza contro il Trapani con il risultato finale di 1-1.

Parma

Con gli emiliani, dopo la promozione dalla terza Serie alla seconda nella stagione 2016/17 subentrando a campionato in corso, nell'anno 2017/18 aveva vinto le prime due partite contro Cremonese e Novara, entrambe con il punteggio di 1-0, e perso la terza, sempre con lo stesso risultato, in casa contro il Brescia.

Nella stagione seguente, in Serie A, dopo aver ottenuto un’altra promozione con i Ducali, aveva guadagnato un solo punto all’esordio contro l’Udinese, pareggiando per 2-2 mentre alla seconda e alla terza giornata era uscito sconfitto ordinatamente contro Spal e Juventus con il risultato di 1-0 e 2-1.

Nella stagione 2019/20, sempre nel massimo campionato, nella quale otterrà il miglior piazzamento in Serie A da quando è allenatore con l’undicesimo posto finale, aveva guadagnato tre punti, vincendo in esterna alla seconda giornata, contro l’Udinese con il punteggio di 3-1; invece, nelle gare casalinghe, alla prima e terza giornata, arrivarono solo sconfitte contro Juventus (1-0) e Cagliari (3-1).

Sampdoria

Nella sua ultima esperienza in Serie A, prima di passare al Lecce, con i blucerchiati aveva ottenuto, nella stagione 2021/22, due punti perdendo alla prima giornata contro il Milan per 1-0 e pareggiando le successive contro Sassuolo e Inter con il punteggio di 0-0 e 2-2.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"