header logo

Per parlare di questa operazione, Sportitalia.com ha contattato telefonicamente Daniele Sebastiani, presidente del Pescara

Come si è sviluppata l'operazione con il Lecce? 

"La trattativa è stata molto veloce: il Lecce aveva già manifestato interesse da diversi giorni, in più Rafia aveva l'opportunità di giocare in Serie A. Per cui non ha avuto molti dubbi a dire di sì". 

 Il nome di Rafia era stato associato anche ad altri club. Chi c’era realmente su di lui? 

"Principalmente società di Serie B. Sotto un certo aspetto, per il Lecce sarà una scommessa in quanto per un giocatore non è mai facile il doppio salto dalla C alla A, ma Corvino è un dirigente che ha una visione del calcio incredibile e di questo sport ne capisce come pochi altri". 

Come si possono riassumere questi mesi di Rafia a Pescara? 

"Era arrivato con grande entusiasmo, e infatti il suo rendimento in campo è stato sotto gli occhi di tutti. Anche lui è stato molto aiutato non solo dall’avere un allenatore bravo come Zeman ma anche da tutto il gruppo biancazzurro. Ho letto il suo post nei nostri confronti e mi è piaciuto davvero molto. Pescara è tra le piazze più importanti d’Italia: tanti giocatori, alcuni andati all’estero, sono cresciuti e si sono formati qui".

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"