SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
LA STORIA

Il giorno in cui Konan punì il Milan di Ancelotti

Scritto da Andrea Sperti  | 

Ci sono stagioni nelle quali il Lecce non ha dato troppe gioie e soddisfazioni ai suoi tifosi. L'annata 2005-2006 è stata proprio una di quelle, dato che la squadra giallorossa ha cambiato tre allenatori e soprattutto non è riuscita a mantenere la categoria.

In ogni caso, il 1° aprile del 2006 il Lecce della coppia Rizzo-Pagliari ha ottenuto un incredibile successo contro il Milan dei campioni, una formazione fortissima guidata da Carlo Ancelotti.

I salentini erano in una situazione di classifica già deficitaria ma hanno giocato con l'intraprendenza di chi non ha assolutamente nulla da perdere. La formazione avversaria, invece, aveva ancora qualche velleità Scudetto, sebbene i pensieri principali fossero rivolti all'imminente sfida Champions.

Nella prima frazione di gioco la partita è stata equilibrata, con il Lecce che si è difeso con ordine e Giardino che ha sprecato due buone chance davanti a Sicignano.

Nella ripresa, però, sono saliti in cattedra Mirko Vucinic e Axel Cedric Konan, giovani attaccanti capaci di mettere a ferro e fuoco la difesa rossonera.

Il Lecce è passato in vantaggio proprio grazie ad un gol dell'ivoriano, abile a sfruttare l'assist del montenegrino dopo che la difesa rossonera aveva completamente sbagliato la trappola del fuorigioco.

Da quel momento in poi il Milan ha provato in tutti i modi a raddrizzare la partita, inserendo anche Inzaghi e Seedorf ma Sicignano e la difesa giallorossa hanno sempre sbarrato la strada, chiudendo ogni pertugio.

Quella vittoria alla fine non è servita a granché ma ha rappresentato la prima vittoria della storia del Lecce contro il Milan al Via Del Mare. Sarebbe stato perfetto se quei 3 punti avessero aiutato i giallorossi nella corsa salvezza ma così non è stato.

Il Lecce è retrocesso ed è ripartito con un nuovo ciclo di calciatori, salutando quelli che avevano fatto la storia di quella maglia fino a quel momento. 


💬 Commenti