GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
QUI JUVE

Vlahovic, Chiesa e Alex Sandro in dubbio: ci saranno a Lecce?

Scritto da Filippo Verri  | 

La Juventus prova a ripartire dal campionato. In seguito all'eliminazione della UEFA Champions League arrivata martedì sul campo del Benfica, i bianconeri provano a salvare la stagione, concentrandosi sl campionato, un percorso partito male ma in crescita. Contro Torino ed Empoli la formazione di Allegri ha conquistato sei punti, tuttavia fa ancora i conti con l'infermeria, dove ci sono delle situazioni da valutare.

Come riportato da fantacalcio.it, i recuperi da valutare sono soprattutto quelli di Dusan Vlahovic, Alex Sandro e Federico Chiesa.
Una buona notizia arriva dal reparto offensivo: il centravanti serbo ha recuperato e non dovrà fermarsi ai box. Il problema muscolare rimediato contro il Benfica aveva inizialmente messo in allerta tifosi e parte dello staff medico bianconero, però gli esami hanno dato totali rassicurazioni circa le condizioni dell'attaccante. 

Ad ogni modo, Vlahovic potrebbe riposare con il Lecce: Allegri starebbe pensando infatti di tenerlo fuori, in vista della sfida col Psg nell'ultima gara del girone (decisiva per l'accesso quanto meno in Europa League ai danni del Maccabi Haifa).
A questo punto, il terminale offensivo nel 3-5-2 bianconero potrebbe essere composto da Milik e Kean, entrambi in grande spolvero, in modo da far recuperare pienamente l'ex viola.

Non desta preoccupazione neppure Alex Sandro, ma anche il brasiliano va verso il turno di riposo: ad oggi è favorito Rugani nel completare il trio difensivo insieme con Bonucci e Danilo. Per completare la probabile formazione, in regia dovrebbe andare Locatelli con al suo fianco McKennie e Rabiot, mentre sulle fasce Cuadrado e Kostic. 

Questione Chiesa: nella giornata di ieri Allegri e Cherubini hanno seguito con particolare attenzione l'allenamento dell'esterno, che punta a rientrare contro l'Inter il prossimo 6 novembre. 
Saranno sicuramente out diversi giocatori: Bremer, De Sciglio, Pogba, Di Maria e Paredes.