header logo

Il Nardò continua ininterrottamente a lavorare in ritiro, integrando in rosa i nuovi innesti arrivati qualche giorno fa (l’ultimo in ordine cronologico è Jacopo Russo dalla primavera del Lecce arrivato ieri) e interpretando  nel migliore dei modi tattiche e strategie sotto gli ordini di Mister Ragno. 

Con i calendari ancora in stand by, a seguito di diverse vicissitudini riguardanti caos di ripescaggi e riammissioni per diverse squadre, una cosa è certa: anche quest’anno il girone H di Serie D si presenta ai nastri di partenza tra i più difficoltosi e complicati dell’intero Paese con diverse squadre esperte della Serie che lotteranno fino all’ultima giornata per il primo posto della classifica. 

Tra queste ci sarà sicuramente il “Toro” ma non sarà la sola,ovviamente, perché a sgomitare ci saranno diverse corazzate. Lo stesso allenatore dei granata, in una recente intervista aveva dichiarato che “sicuramente le napoletane come Cavese e Nocerina vantano di un organico completo e di qualità e potranno dire la loro”. Come dare torto a questa affermazione : la Cavese la passata stagione ha mancato l’accesso alla prossima Serie C per gli scontri diretti persi contro il Brindisi ma anche quest’anno gode di elementi in rosa di ottima esperienza per il campionato e proprio ieri è uscita  vittoriosa in amichevole per 10-0 con ben 6 reti realizzate dall’attaccante Felleca; anche la Nocerina, nonostante l’ultima stagione al di sotto delle aspettative, terminata con la vittoria del PlayOut contro il Francavilla, sogna di rilanciarsi e vivere una stagione da protagonista vantando in rosa ragazzi del calibro di Caccavallo (con un passato nel Lecce e in Serie B) e l’ultimo arrivo Esposito, campione lo scorso anno con il Brindisi. Anche le pugliesi sono pronte a dire la loro con Barletta e Team Altamura in vantaggio sulle restanti. 

Occhio anche al Casarano (storica rivale del Nardò) di mister Laterza, che in queste ultime ore ha confermato il ritorno in difesa del giovane Parisi e dell’ex granata Gjonaj (10 gol la passata stagione tra campionato e Play Off). Neopromossa, invece, il Gallipoli Calcio che torna in Serie D, dopo l’ultima stagione nel 2014,  grazie alla vittoria dell’ultimo Campionato di Eccellenza e  che proverà a mantenere la categoria nonostante l’enorme difficoltà del girone. Da non sottovalutare nemmeno il Matera che dopo l’ultimo fallimento societario e un recente passato in Serie C con campionati disputati ad alto livello  e posizioni della classifica sempre primarie, proverà a rilanciarsi dopo il settimo posto della passata annata per provare a inseguire il traguardo della promozione e il ritorno nel calcio professionistico. 

Insomma, anche il girone di quest’anno regalerà con ogni probabilità emozioni e grande equilibrio dove servirà sbagliare il meno possibile per raggiungere il primato. Il Nardò è avvisato. 

Intanto proseguono gli allenamenti e domani sarà prevista la prima amichevole del ritiro per gli uomini di Ragno che affronteranno il Termoli, quest’anno nel girone F del campionato. 

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"