header logo

11 punti in 5 partite, frutto di 3 vittorie, 2 pareggi e 0 sconfitte con +4 come differenza reti. No, non stiamo parlando dell’incredibile avvio di campionato del Lecce di D’Aversa ma dell’eltrattanto fantastica favola Leicester.

La squadra allenata da Claudio Ranieri, infatti, nella stagione 2015-2016 è partita esattamente come i giallorossi in questo campionato. Stessi punti, stessi risultati e stessa differenza reti, con un finale che poi conosciamo tutti benissimo.

Quella compagine era figlia di investimenti importanti, sebbene molto di quei giocatori fossero quasi sconosciuti per i grandi club. Si era creato un gruppo unito, solido ed i risultati sono arrivati come diretta conseguenza. Il Leicester in quell’annata ha scritto la storia e compiuto un’impresa irripetibile, qualcosa di unico che nessuno può replicare.

Questa mattina lasciateci sognare, concedeteci di volare sebbene i piedi siano ancora ben piantati per terra. Siamo consapevoli che arriveranno sconfitte e momenti difficili perché una squadra come il Lecce non può vivere solo di vittorie e gioie. Ora, però, vogliamo goderci il momento, ammirare la classifica e pensare solo ad oggi, senza nemmeno guardare quando sarà la prossima sfida e chi sarà il prossimo avversario.

Lecce come Leicester, almeno in questo avvio. Poi chissà, un record intanto è stato già scritto grazie alla partenza migliore di sempre in Serie A. D’Aversa ha superato un mostro sacro come Zeman e si candida a raggiungere altri traguardi storici. Il mister giallorosso ha detto che oggi avrebbe capovolto la classifica per tenere tutti i suoi ragazzi sulla corda. Lui fa bene, anzi è giusto così. La squadra deve rimanere concentrata sull’obiettivo, mentre il popolo salentino in questo sabato di fine settembre è legittimato a sognare, a volare con la fantasia ed a immaginare quello che non è mai accaduto. 

In fondo, la passione è anche questo e può regalare momenti indimenticabili che devono essere celebrati. 

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"