header logo

Rachele Rastelli torna a giocare nel campionato italiano dopo aver scelto la Narconon Melendugno. Opposto, sinistra, nata nel 1999, alta 192 cm, comincia il suo percorso giovanile con l'Energy Parma e poi continua con l'Igor Novara dove partecipa per due anni di fila ai campionati Under 16-Under 18 serie C e serie B. Dopo l'esperienza piemontese viene ingaggiata dal Vero Volley Monza, dove disputa l'ultimo anno di Under 18 e il campionato di B2, prima di debuttare in A1 nella stagione 2017/18.

La carriera va avanti nel migliore dei modi, nel 2018 Rachele decide di andare oltre oceano per realizzare il suo sogno americano, occasione per coniugare lo sport di alto livello con lo studio presso la St. John’s University, dove rimane 5 anni fino a Maggio di quest'anno. Si aggiudica numerosi premi personali e il campionato della Big East nel 2019, nel corso degli anni riceve sempre premi come migliore giocatrice del campionato (All-Big East Team). La lista dei premi in bacheca è abbastanza ricca e sempre l’anno scorso ottiene anche la nomination per All-American Honorable Mention, un prestigiosissimo premio che in pochi conquistano in America. Prima in classifica per totali di punti in attacco in tutta America, per chiudere la grande stagione arriva il più che meritato premio: Big East Co-Player of the Year.

Narconon Melendugno, una favola in A2

La squadra di volley femminile della Narconon Melendugno ha scritto una pagina di storia per il suo territorio e per lo sport salentino, conquistando la promozione nella Serie A2 per la prima volta nella sua storia. Un traguardo straordinario, frutto di un lavoro di squadra, di una passione contagiosa e di una missione sociale.

La Narconon Melendugno nasce nel 2020 dalla collaborazione tra la società sportiva locale e il centro Narconon Il Gabbiano, una realtà che si occupa di prevenzione e riabilitazione dalla tossicodipendenza e dall’alcolismo. Il presidente del centro, Gaetano Prisco, ha deciso di diventare main sponsor della squadra, condividendo i valori di vita, di determinazione, lealtà e correttezza che il volley femminile esprime.

La squadra, guidata dall’allenatore Bruno Napolitano, ha disputato un campionato di B1 eccezionale, vincendo 23 partite su 26 e qualificandosi per i play-off promozione. Dopo aver eliminato la 3M Perugia in semifinale, la Narconon Melendugno ha affrontato l’Altino nella finale decisiva. La sfida si è risolta al terzo incontro, giocato in casa davanti a un pubblico caloroso e festante. Le ragazze hanno dominato la partita con un netto 3-0 (25-18, 25-21, 25-19), festeggiando al termine con una grande gioia e commozione.

Tra le protagoniste della stagione ci sono state le palleggiatrici Valeria Caracuta e Anna Salimbeni, le laterali Giulia Favero, Ilaria Maruotti, Ilaria Maiorano e Francesca Troso, l'opposto Sara Stival, libero Cecilia Oggioni e Margherita De Pascalis, le centrali Fabiana Antignano, Asya Zingoni e Delizia Marra. Tutte hanno dimostrato carattere, qualità e spirito di gruppo, meritandosi il salto di categoria.

La Narconon Melendugno si prepara ora ad affrontare la Serie A2 con lo stesso entusiasmo e la stessa umiltà che l’hanno portata fin qui. Un esempio di sportività e solidarietà che fa bene al volley italiano e alla società tutta.

L'organigramma della Narcon Melendugno

Primo allenatore Bruno Napolitano
Allenatore in seconda Andrea Rotella
Assistente Vito Morale
Scout Diego Vannicola
Mental coach Alessandra Mattioni
Medico sociale Dottore Antonio Dima 
Fisioterapisti Paolo Cisternino e Nicolo Rizzo 
Nutrizionista Michele Carrozzo

locandina open day
locandina open day
"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"

💬 Commenti