header logo

Prosegue la preparazione di Roma e Lecce in vista dell’undicesimo turno di campionato che li vedrà opporsi allo Stadio Olimpico in una delicata sfida per il prosieguo della loro stagione.

Entrambe le squadre sono reduci da una sconfitta e sono alla ricerca di un successo per la loro classifica all’interno del torneo.

Sulla panchina dei Capitolini, lo Special One, Josè Mourinho. Il portoghese non ha bisogno di presentazioni e per quanti lo possano amare oppure odiare per il suo carattere e le sue “uscite” non propriamente simpatiche o per il suo modo di giocare, che può essere gradito oppure meno, non si può non considerarlo come uno dei migliori allenatori di questo sport, all’interno del quale ha scritto pagine memorabili per tutti i tifosi più appassionati.

2 Champions League, 2 UEFA Europa League, 1 Conference League, svariati campionati, coppe e supercoppe Nazionali. Poco da dire per chi ha fatto la storia di questo mondo.

Contro i salentini sarà la sua mille centonovesima partita da allenatore, la cento ventitreesima su quella della Roma, in cui vi siede dal 2021 e sulla quale ha raggiunto una finale di Europa League, nella scorsa stagione, e la vittoria di una Conference in quella 2021/22.

Josè Mourinho e Marco Baroni in Roma-Lecce

Quello di domenica, sarà il suo sesto precedente contro il Lecce, squadra contro cui è ancora imbattuto. Il primo incontro, risale ai tempi in cui allenava l’Inter nel campionato di Serie A 2008/09: la gara di andata, giocata a Milano, finì 1-0 per i nerazzurri con gol decisivo di Cruz nel secondo tempo mentre quella disputata al Via del Mare venne vinta dai suoi ragazzi per 3-0 grazie ai gol di: Ibrahimovic, Stankovic e Balotelli.

I restanti precedenti risalgono tutti sulla panchina della Roma. Il primo, in Coppa Italia, nella stagione 2021/22 finì 3-1 per i suoi uomini, dove l’iniziale vantaggio messo a segno da Calabresi per i salentini dell’allora tecnico Baroni fu prontamente rimontato dalle reti di: Kumbulla, Abraham e Shomurodov.

Gli ultimi incontri risalgono allo scorso campionato: all’Olimpico finì 2-1 per i padroni di casa con reti di Smalling e Dybala (su calcio di rigore) che segnò il gol decisivo, dopo il momentaneo pareggio dei giallorossi con Strefezza; infine, al Via del Mare arrivò un pareggio con autogol di Ibanez e un rigore messo a segno, ancora una volta, da Paulo Dybala.

Lecce-Milan, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"