header logo

Conflitto d'interessi in Champions League. Diversi club sono legati alla stessa proprietà, ma come accade sempre nel calcio si è trovato la soluzione per far disputare il torneo a entrambe le squadre.

Chi sono i club con la stessa proprietà?

La Camera dell'Organo di Controllo Finanziario per Club Uefa ha dato il suo via libera all'ammissione di Girona e Manchester City alla prossima Champions League e di Nizza e Manchester United alla prossima Europa League

A seguito dell'attuazione di cambiamenti significativi da parte degli investitori interessati nel Girona FC e nell'OGC Nice (rispettivamente City Football Group e INEOS) - si legge in una nota -.

La Prima Camera del CFCB ha accettato l'ammissione del Girona FC e del Manchester City FC alla UEFA Champions League 2024/25, nonché del Manchester United FC e dell'OGC Nice alla UEFA Europa League 2024/25.

"I club sono stati in grado di dimostrare che tali modifiche li hanno portati a rispettare la regola della proprietà multi-club, considerando che: nessuno è contemporaneamente coinvolto, direttamente o indirettamente, a qualsiasi titolo nella gestione, nell'amministrazione e/o nelle prestazioni sportive di più di un club partecipante a una competizione UEFA per club e nessuno ha il controllo o l'influenza decisiva su più di un club che partecipa a una competizione UEFA per club", prosegue il comunicato spiegando i motivi alla base della decisione. 

La nota diffusa dall'Uefa

Più specificamente - si legge ancora nella nota diffusa dall'Uefa -, i cambiamenti significativi apportati alla proprietà, alla governance e al sostegno finanziario dei club interessati, limitano sostanzialmente l'influenza e il potere decisionale degli investitori su più di un club, garantendo il rispetto della regola della proprietà multi-club durante la stagione 2024/25. 

In particolare, gli investitori interessati hanno trasferito le loro azioni del Girona FC e dell'OGC Nice a fiduciari indipendenti attraverso una struttura fiduciaria cieca istituita sotto la supervisione della Prima Camera del CFCB - prosegue il comunicato -. Tale blind trust è stato accettato dalla Prima Camera del CFCB in via eccezionale per le competizioni UEFA 2024/25. 

champions league

Gli amministratori scambieranno regolarmente informazioni con la Prima Camera del CFCB durante la stagione 2024/25 - continua il testo -. Di conseguenza, per la stagione 2024/25 si applica quanto segue a livello di Girona FC e OGC Nice: il controllo e il processo decisionale effettivi di questi club sono esclusivamente sotto il controllo del fiduciario; a seguito delle dimissioni dei suoi membri del consiglio di amministrazione, l'investitore non è più rappresentato nel consiglio di amministrazione e non ha la capacità di nominare direttamente nuovi amministratori nel consiglio; 

il fiduciario ha nominato i nuovi amministratori nel consiglio; gli investitori non hanno la capacita' di influenzare le decisioni sportive; gli investitori non hanno la possibilità di influenzare il club attraverso diritti di veto o accordi contrattuali stipulati con altri azionisti; gli investitori sono limitati nella loro capacità di fornire finanziamenti successivi; il bilancio del club sarà deconsolidato dalla holding degli investitori. 

Ulteriore prova della loro indipendenza

Inoltre, come ulteriore prova della loro indipendenza, i club interessati si sono impegnati a quanto segue: i club non si trasferiranno reciprocamente giocatori, né a titolo definitivo né in prestito, direttamente o indirettamente, da luglio 2024 a settembre 2025, ad eccezione degli accordi di trasferimento preesistenti che erano stati stipulati prima dell'apertura della procedura CFCB; 

I club non concluderanno alcun tipo di cooperazione, accordo tecnico o commerciale congiunto tra loro e i club non utilizzeranno alcun database congiunto di scouting o giocatori. A partire dal 1° luglio 2025, le azioni del Girona FC e dell'OGC Nice saranno ritrasferite ai rispettivi investitori - riporta ancora la nota Uefa -. 

champions league

Di conseguenza, in assenza di modifiche sostanziali alla partecipazione azionaria, alla governance o al finanziamento dei club, i suddetti club saranno considerati, a partire da tale data, sotto il controllo o l'influenza determinante del loro investitore. 

La CFCB First Chamber continuerà a monitorare le situazioni sopra menzionate per garantire che la regola della proprietà multi-club continui a essere rispettata durante la stagione 2024/25", conclude il testo.

locandina open day
locandina open day
Il Lecce di Luca Gotti: la possibile formazione da sogno aspettando il mercato
«Febbre spaccaossa», la Regione Puglia: "Febbre Dengue causata da una puntura di zanzara"

💬 Commenti