SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
CRONACA

Pali e gol annullati non bastano più: il Lecce vince ugualmente

Scritto da Andrea Sperti  | 

Monza e Lecce si affrontano nel big match di giornata. I giallorossi scendono in campo con il solito 433. In porta c’è Gabriel; in difesa Calabresi, Lucioni, Tuia e Barreca; a centrocampo Helgason, Hjulmand e Gargiulo; in attacco Strefezza, Coda e Listkowski.

Il Monza parte forte ed al secondo minuto crea una buona occasione con Mancuso.

La risposta dei giallorossi non si fa attendere e porta la firma di Listkowski, che colpisce un palo clamoroso.

Al minuto 24 i giallorossi passano in vantaggio grazie ad un goll’esterno polacco, ma il direttore di gara annulla la rete per un fallo di Gargiulo su Di Gregorio.

Al minuto 45 Tuia si fa ammonire per un fallo su Mancuso. La prima frazione si chiude senza ulteriori sussulti. 

Dopo un minuto dall’inizio della ripresa Mancuso ha sui piedi il pallone del vantaggio ma lo spreca malamente. 

Al minuto 56 il Lecce passa in vantaggio con una rete di Massimo Coda, abile a realizzare il calcio di rigore conquistato da Helgason. 

Al minuto 63 Lucioni commette un fallo su Dany Mota e rimedia un’ammonizione che gli costa la prossima sfida. 

I padroni di casa sfiorano il gol due minuti più tardi, ma il pallone calciato da Machin termina di poco a lato. 

Al minuto 70 entrano Simic, Ragusa e Blin per Tuia, Listkowski ed Helgason. 5 minuti più tardi Gabriel compie un autentico miracolo sulla conclusione del centravanti avversario. 

A 10 minuti dalla fine Rodriguez e Gendrey subentrano a Strefezza e Calabresi. 

A 2 minuti dalla fine il Lecce raddoppia e chiude il match con Pablo Rodriguez ma il direttore annulla ancora per fuorigioco. 

Gabriel commette un autentico miracolo nel finale di gara e permette al Lecce di vincere uno scontro diretto importantissimo. 


💬 Commenti