header logo

Nel corso della puntata di ieri pomeriggio di PL Mercato, l'amministratore delegato dell'Unione Sportiva Lecce, Sandro Mencucci, ha toccato diversi temi ed in particolare ha menzionato il presidente Saverio Sticchi Damiani, che chiama “Il Professore”, e il direttore sportivo giallorosso Pantaleo Corvino. 

Mencucci ha spiegato che nel corso della sua carriera ha avuto due presidenti ai quali riconosce un certo valore: 

“In Italia nel calcio sono stato un uomo fortunato. Ho lavorato con Della Valle e Sticchi Damiani, persone di altissimo livello. È facile lavorare con professionisti simili. Sticchi Damiani coniuga la preparazione con la passione. Per me non ci può essere un elemento senza l'altro”. 

Mencucci, commercialista prima di diventare uomo di fiducia dei Della Valle nel 2002, ha avuto modo di lavorare anche accanto all'artefice, in termini operativi, del progetto Lecce:

"Ho lavorato 10 anni alla Fiorentina con Corvino. Ora siamo entrambi più anziani, ma lo trovo ancora meglio. È ancora più determinato. Credo dipenda da vari fattori: sicuramente qui c'è il cuore. Siamo professionisti e quando lavoriamo per una società diamo il massimo, quindi ad esempio io tifo Lecce. È ovvio però che quando qualcuno è figlio di un territorio ci può essere una passione diversa. Poi Corvino ha una enorme competenza. Entrambi sono grandi professionisti e grandi appassionati del territorio".

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"