header logo

4 partite sono poche per fare dei bilanci e dare dei giudizi, ma questa mattina ci proveremo lo stesso, provando guardare la classifica e tenendo conto di tutto quello che è accaduto in questi prima 360 minuti di campionato.

Per una volta non parleremo di Lecce, sebbene la squadra di D’Aversa, sola al quarto posto in classifica, meriti una menzione di merito per questo fantastico inizio.

Davanti ai giallorossi troviamo la schiacciassassi Inter, con 4 vittorie in altrettante sfide, la rinnovata Juventus con 10 punti ed, infine, il Milan, reduce dalla sconfitta nel derby ma comunque a quota 9. Le tre storiche big del calcio italiano stanno mantenendo le attese e si candidano ad una lotta serrata per strappare lo Scudetto dalle mani del Napoli. I partenopei di Garcia, dal canto loro, non hanno brillato in questo avvio, con una sconfitta subita contro la Lazio ed un pareggio ottenuto in rimonta contro il Genoa.

Oltre al Lecce, sta sorprendendo parecchio tutti il cammino del Frosinone di Di Francesco. La formazione ciociara ha ottenuto già due vittorie in campionato, battendo Atalanta e Sassuolo allo Stirpe, e gioca un calcio offensivo, senza paura di proporre idee e scoprire il fianco agli avversari. 

Anche il Verona di Marco Baroni è partito in modo eccellente, con 7 punti in 4 partite. Il pareggio 0 a 0 contro il Bologna rappresenta un altro step di crescita per gli uomini gialloblu, che in questa stagione non vogliono rivivere l'incubo dello spareggio salvezza giocato lo scorso anno. L'ex mister giallorosso si conferma sempre organizzato in fase difensiva, con la squadra corta che riesce a non subire troppo le folate offensive degli avversari. 

Fiorentina, Atalanta, Bologna, Torino, Genoa e Monza hanno rispettato più o meno le attese, conquistando dai 7 ai 4 punti in questa prima piccola parte di stagione. Le romane, invece, sono ancora lontane dai posti che dovrebbero frequentare per profondità della rosa e blasone. La Lazio di Sarri non è riuscita ancora a vincere una partita, mentre la Roma ha conquistato il primo successo domenica scorsa, tritando in casa l’Empoli per 7 a 0.

Infondo alla graduatoria troviamo Udinese, Sassuolo, Salernitana, Cagliari ed Empoli. Gli ultimi non solo non hanno conquistato nemmeno un punto, ma non hanno segnato nemmeno un gol e pensano al cambio in panchina, con l’ennesimo possibile ritorno di Andreazzoli. Le altre, invece, camminano a piccoli passi e ancora pare non abbiano trovato la strada definitiva per iniziare a correre verso la salvezza.

La prossima settimana ci saranno 3 gare in 7 giorni per l’unica volta in questo campionato. Dopo questo trittico si potranno fare ulteriori ragionamenti e la classifica potrà iniziare a delinearsi in modo più convincente. Intanto, i tifosi giallorossi si dovrebbero godere questa graduatoria, con il Lecce in zona Champions ed a +5 sulla zona rossa. 

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"