header logo

Il mercato degli extracomunitari è sempre sotto la lente di ingrandimento, considerato il notevole limite numerico per i club di Serie A. Premesso che un calciatore extracomunitario è colui che non possiede cittadinanza di uno degli Stati membri dell'Unione europea, quali sono i limiti in questione?
Quanti extracomunitari ha in rosa il Lecce e quanti può tesserarne? Procediamo per gradi basandoci sulla normativa rilanciata da goal.com.

SQUADRE CON ZERO O UN EXTRACOMUNITARIO IN ROSA

Una società con nessun o un tesserato extracomunitario può registrarne un numero tale che la somma sia al massimo di tre. 

"Le società in possesso del titolo per la partecipazione al Campionato di Serie A nella stagione sportiva 2022/2023 che, alla data del 30 giugno 2022 non avranno calciatori professionisti cittadini di paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E., tesserati per esse a titolo definitivo o ne avranno uno solo tesserato a titolo definitivo, potranno tesserare, senza alcun vincolo di sostituzione di altro loro calciatore, calciatori professionisti di paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E., provenienti dall’estero, fino al raggiungimento di un numero massimo di 3 calciatori di detti paesi per esse tesserati".

SQUADRE CON DUE EXTRACOMUNITARI IN ROSA

Chi ha già due extracomunitari può tesserarne uno senza alcun vincolo, più un altro a patto che sostituisca uno dei calciatori extracomunitari ceduto all'estero (o il cui contratto sia scaduto) o che acquisisca la cittadinanza europea.

"Le società in possesso del titolo per la partecipazione al Campionato di Serie A nella stagione sportiva 2022/2023 che, alla data del 30 giugno 2022, avranno due calciatori professionisti di paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E., già tesserati per esse a titolo definitivo, potranno tesserare, senza vincoli di sostituzione di altro loro calciatore ai sensi del capoverso che precede, un calciatore professionista di detti paesi proveniente dall’estero, nonché un solo altro calciatore professionista di paese non aderente alla U.E. o alla E.E.E., a condizione che vada a sostituire altro loro calciatore di paese non aderente alla U.E. o alla E.E.E. che (i) si trasferisca all’estero, sottoscrivendo contratto con società estera, o (ii) il cui contratto sia scaduto al 30 giugno 2022, o (iii) che acquisisca, a qualunque titolo, la cittadinanza di paese aderente alla U.E. o alla E.E.E. o che l’abbia acquisita dal 31 gennaio 2022 alla data di pubblicazione del presente provvedimento".

SQUADRE CON PIU' DI DUE EXTRACOMUNITARI GIA' TESSERATI

Una società con più di due extracomunitari già registrati può tesserarne fino ad un massimo di due nuovi: uno senza alcun vincolo di sostituzione con un altro calciatore (se non per le convocazioni con la propria nazionale nell'anno precedente), un altro invece a patto che uno degli extracomunitari già presenti venga ceduto all'estero (o il contratto sia scaduto) o venga in possesso della cittadinanza europea.

"Le società in possesso del titolo per la partecipazione al Campionato di Serie A nella stagione sportiva 2022/2023 che, alla data del 30 giugno 2022, avranno più di due calciatori professionisti cittadini di paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E., tesserati per esse a titolo definitivo, potranno tesserare un numero massimo di due calciatori professionisti cittadini di paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E., provenienti dall’estero, a condizione che:

1. uno vada a sostituire altro loro calciatore di paese non aderente alla U.E. o alla E.E.E. che (i) si trasferisca all’estero, sottoscrivendo contratto con società estera, o (ii) il cui contratto sia scaduto al 30 giugno 2022, o (iii) che acquisisca, a qualunque titolo, la cittadinanza di paese aderente alla U.E. o alla E.E.E. o che l’abbia acquisita dal 31 gennaio 2022 alla data di pubblicazione del presente provvedimento;

2. uno, senza alcun vincolo di sostituzione di altro calciatore, che al momento della richiesta di tesseramento sia stato convocato, con inserimento nella lista gara, per almeno due gare ufficiali della propria Nazionale di categoria nei 12 mesi antecedenti la data di richiesta di tesseramento, o per cinque gare ufficiali della propria Nazionale di categoria in carriera".

QUANTI EXTRACOMUNITARI PUO' TESSERARE IL LECCE?

Il Lecce ha in rosa due extracomunitari, ovvero Banda e Ceesay, dunque Corvino e Trinchera possono acquistarne un altro senza vincoli.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"